Home News Cronaca Manuel Bortuzzo: pena esemplare a Marinelli e Bazzano

Manuel Bortuzzo: pena esemplare a Marinelli e Bazzano

Manuel Bortuzzo, arriva la condanna per chi gli ha sparato nel febbraio scorso. Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, ritenuti responsabili dei fatti contestati, sono stati condannati a 16 anni di carcere: il Giudice ha riconosciuto l’aggravante della premeditazione ma non quella dei futili motivi. Il Pm aveva chiesto invece 20 anni. I due aggressori, che avevano confessato la loro colpevolezza, hanno scelto di farsi giudicare con il rito abbreviato. «Una sentenza giusta», ha commentato il legale di Manuel mentre gli avvocati della parte opposta, verosimilmente, ora si muoveranno per il ricorso in appello.

Manuel Bortuzzo: uno scambio di persona costato caro

Manuel, giovane promessa del nuoto italiano, è stato colpito per sbaglio quella notte all’Axa, quartiere di Roma nel X Municipio, a margine di una rissa scoppiata davanti ad un locale. Chi ha sparato aveva in mente infatti un altro obiettivo dato che Manuel, che si trovava insieme con la fidanzata, erano del tutto estranei alla vicenda. Marinelli, che era seduto dietro, sparò un colpo di pistola, colpendo alla schiena Bortuzzo: insieme all’altro imputato erano dapprima fuggiti dal luogo della rissa salvo poi far ritorno per vendicarsi. Dopo gli spari i due fecero perdere le proprie tracce ma alla fine decisero di costituirsi. Per Manuel fu l’inizio dell’incubo: le ferite riportate, come del resto si era capito sin dall’inizio, gli hanno provocato lesioni gravissime costringendolo sulla sedia a rotelle. Da quel giorno tuttavia Manuel Bortuzzo non ha mai smesso di allenarsi ed è diventato un simbolo per tantissimi italiani.