Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Inceneritore a Santa Palomba, si dimette l’Assessore all’Ambiente (PD) del IX Municipio: “Principi etici non negoziabili”

Pubblicato

il

Inceneritore santa palomba si dimette Lepidini

Si è dimesso in queste ore dal suo incarico l’Assessore all’Ambiente del IX Municipio Alessandro Lepidini. Una decisione maturata, si legge in un post, pubblicato dall’ormai ex esponente di Giunta (salvo colpi di scena), a seguito del percorso intrapreso dal Sindaco di Roma Roberto Gualtieri in merito all’inceneritore da realizzare a Santa Palomba

Alessandro Lepidini, Assessore all’Ambiente IX Municipio Roma Capitale

Queste le sue parole (qui il post integrale diffuso sui social): 

“Mi sono dimesso da Assessore. La mia contrarietà all’inceneritore mi impone ora di impegnarmi in prima persona per contrastare un progetto che considero superato, lontano dagli obiettivi ambientali europei e dannoso per il territorio dove vivo. Ed è per il profondo legame con il nostro territorio che ho preso questa decisione. E mia figlia comprenderà un giorno che ci sono principi non negoziabili. L’etica, in fondo, è tutta qui. A presto!”

Termovalorizzatore a Santa Palomba, il ‘mistero’ del fosso deviato e del prezzo esorbitante: il terreno da acquistare è in regola?

Ricordiamo che qualche settimana fa proprio Lepidini – insieme al resto della Giunta – era finito nel mirino del Circolo Legambiente. A lui, come alla Presidente, si imputava un colpevole silenzio sulla questione termovalorizzatore.

M5S Roma, Lista Civica Raggi e i consiglieri del IX Municipio Carla Canale (CR) e Marco Cerisola (M5S)

In merito alla notizia è stata diffusa in mattinata una nota congiunta firmata M5S Roma, la Lista Civica Raggi e i consiglieri del IX Municipio Carla Canale (CR) e Marco Cerisola (M5S). 

 
Prendiamo atto delle dimissioni dell’assessore Lepidini che attestano la scelta sbagliata che sta prendendo il sindaco, quale commissario straordinario, per il territorio del IX Municipio e della città. Ci sono principi etici e diritti irrinunciabili che non possono essere oggetto di trattativa o di referendum”, si legge. “Parlare di economia circolare e prevedere un impianto di incenerimento inutile e dannoso con costi pesantissimi, in termini di salute, di ambiente e anche monetari che si sobbarcheranno i cittadini oggi non ha più alcun senso”.
“Proprio l’Europarlamento ha recentemente approvato un emendamento al pacchetto ‘Fit for 55’ che include, a partire dal 2026, anche gli impianti di incenerimento nel sistema dei permessi di emissione con oneri importanti per ogni tonnellata di CO2 emessa. Anche per questo, molti Stati Europei dismetteranno questi impianti per il 2030. Complimenti all’ex assessore che ha capito come la coerenza non si deve al partito ma ai cittadini e alle generazioni future”.https://www.ilcorrieredellacitta.com/news/termovalorizzatore-roma-andreassi-vicesindaco-albano-conseguenza-di-anni-disastrosi-nella-gestione-dei-rifiuti.html

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy