Connettiti con noi

News

Raimondo Vianello: chi era, come è morto, età, carriera, eredità, Sandra Mondaini e Casa Vianello

Pubblicato

il

Raimondo Vianello e Sandra Mondaini in una scena di Casa Vianello

Raimondo Vianello è stato sicuramente un attore, un conduttore televisivo e uno sceneggiatore italiano amatissimo. Lui che ha fatto sognare con sua moglie Sandra Mondaini, loro che insieme hanno tenuto compagnia ai telespettatori con la nota sitcom Casa Vianello, andata in onda fino al 2007. 

Dagli esordi al debutto di Raimondo Vianello

Raimondo Vianello, quarto figlio di Guido proveniente da una famiglia veneta con tradizioni marinare originaria di Pellestrina e di Virginia Margherita Maria dei marchesi Accorretti, è nato a Roma il 7 maggio del 1922 ed è morto a Milano il 15 aprile del 2010. Ha trascorso i primi anni di infanzia a Pola, poi a Trieste e in Dalmazia, ma ha frequentato il liceo ginnasio Torquato Tasso, dove ha conosciuto Vittorio Gassmann.

Vianello ha partecipato alla rivista Cantachiaro n.2, poi ha esordito al cinema come caratterista accanto a Totò, Franco e Ciccio, Ugo Tognazzi, Virna Lisi e ha lavorato a teatro. Ma il grande successo è arrivato sul piccolo schermo con il programma Un due e tre, proprio insieme a Tognazzi, con il quale ha instaurato un sodalizio fondamentale. 

Il rapporto speciale con la moglie Sandra Mondaini

Raimondo Vianello, durante la sua carriera, ha lavorato molto per il cinema, poi è diventato conduttore televisivo di noti varietà, prima in Rai, poi su Fininvest e si è cimentato nella conduzione di quiz, come Zig Zag, e programmi sportivi, come Pressing. Particolarmente importanti sono stati due sodalizi: quello con Ugo Tognazzi e quello con la moglie Sandra Mondaini, con la quale ha realizzato varietà e film, come la nota sitcom Casa Vianello, che ha tenuto compagnia al pubblico dal 1988 al 2007. 

La morte di Raimondo Vianello e l’ultimo saluto

Raimondo Vianello è morto il 15 aprile del 2010, all’età di 87 anni, all’ospedale San Raffaele di Milano, dopo 11 giorni di ricovero a causa di un blocco renale. Ha preceduto, di soli cinque mesi, la morte della moglie. La camera ardente del grande attore e conduttore, all’epoca, è stata allestita presso lo studio 4 di Mediaset a Cologno Monzese, poi il funerale si è svolto il 17 aprile presso la chiesa di Dio Padre a Milano 2. 

Dove è sepolto

Raimondo Vianello è sepolto a Roma, nella tomba di famiglia, presso il cimitero del Verano. La moglie, invece, in base alle sue volontà, è stata sepolta a Milano, nel cimitero di Lambrate, accanto ai genitori Giuseppina e Giacinto. 

L’eredità alla famiglia filippina

Raimondo e Sandra, che non hanno avuto figli, hanno deciso di lasciare la loro eredità alla famiglia filippina, che da tempo viveva con loro e che aveva assistito l’attore e sua moglie anche negli ultimi istanti di vita. 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy