Connettiti con noi

Cronaca

San Raffaele, accelerano le indagini, due le ipotesi di reato: epidemia e omicidio colposi

Pubblicato

il

sofia kiev

E’ risultato positivo ieri un altro infermiere legato al focolaio dell’IRCCS San Raffaele Pisana di Roma. Il cluster raggiunge così un totale di 119 casi totali, tra pazienti e operatori sanitari, e 6 decessi. Ora si indaga per epidemia colposa e omicidio colposo. La procura, come riporta Il Messaggero, ha aperto un fascicolo con due ipotesi di reato a carico di ignoti. 

Leggi anche: Coronavirus, il racconto del dramma sanitario al San Raffaele di Rocca di Papa: «Operatori in prima linea senza nemmeno le mascherine»

San Raffaele Pisana, due ipotesi di reato: epidemia e omicidio colposi 

Le indagini stanno procedendo velocemente perché bisogna fare chiarezza su quanto è accaduto al San Raffaele Pisana. Come il virus è entrato all’interno della struttura? Sono state rispettate tutte le misure di sicurezza?  Sembra che tutto sia partito da un paziente trasferito da un altro ospedale erroneamente risultato negativo al tampone. Se così fosse un errore fatale che ha fatto sì che l’istituto diventasse ben presto un altro focolaio del Lazio con 119 casi totali e 6 decessi. E ora si indaga e due sono le ipotesi di reato: epidemia colposa e omicidio colposo. 

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy