Connettiti con noi

Cronaca

Terracina, maxi operazione: arrestati il vicesindaco e un imprenditore

Pubblicato

il

arresti terracina

Terracina. Sono quindi due le misure cautelari eseguite in mattinata dai Carabinieri di Terracina, con la collaborazione della Guardia Costiera. Una ”maxi operazione” a Terracina, in provincia di Latina, così come l’hanno definita dalle agenzie che hanno diffuso la notizie in mattinata. Nelle scorse ore, avevamo già preannunciato, che tra gli arrestati, secondo le prime indiscrezioni, ci sarebbero stati alcuni esponenti della politica locale. Le indiscrezioni, ora, sono diventate fatti comprovati. 

Leggi anche: Terracina, ‘terremoto’ in politica: arresti eccellenti all’alba

Le prime informazioni dell’operazione di Terracina

Ai domiciliari sono finiti, infatti, il vicesindaco e assessore all’Urbanistica Pierpaolo Marcuzzi, 50 anni, e Emiliano Suffer, un imprenditore attivo nel settore dell’intrattenimento degli spettacoli viaggianti. Questi apparterrebbe ad una nota famiglia di giostrai locali. Sarebbero però dodici in tutto gli indagati, 10 dei quali a piede libero tra cui compaiono anche un tecnico e un dipendente comunale.  Si tratterebbe di una vicenda legata all’occupazione illecita, da parte di privati, di un’area demaniale nella zona del porto di Terracina. L’area è definita ”Stella Polare”, e durante l’estate sarebbe stata occupata per ospitare le giostre. Uno spazio di oltre 4mila mq e da sempre utilizzato per gli spettacoli itineranti. Tuttavia nell’estate del 2020 l’avevano sottoposta a sequestro giudiziario per difformità rispetto a permessi e autorizzazioni, dunque non la si poteva impiegare. Gli ultimi aggiornamenti parlano anche di tentata estorsione e istigazione alla corruzione ai danni di alcuni dipendenti comunali, probabilmente per l’occupazione della stessa. 

Leggi anche: Terracina, scoperti ladri “in trasferta”: espulsi due georgiani

La questione dello stadio ”Vittoria”

Un’altra questione sul tavolo degli investitori è anche quella relativa alla gestione dello stadio ”Vittoria” del borgo Hermada Calcio. Lo stadio era stato affidato in convenzione dal 2015 proprio dal comune di Terracina alla società sportiva Hermana, non a caso presieduta dal vicesindaco. I reati contestati in tan caso sono falso ideologico, tentata truffa aggravata e turbativa d’asta. Tutti commessi al fine di ottenere finanziamenti pubblici che erano stanziati per gli eventi calamitosi che colpirono la località nel 2018. Gli importi stanziati pare siano di gran lunga sproporzionati rispetti ai reali danni avuti dallo stadio durante quell’anno.

Arresti Terracina: Fratelli d’Italia sospende Pierpaolo Marcuzzi

Il gruppo di Forza Italia ha diramato una nota in cui annuncia la sospensione di Pierpaolo Marcuzzi. “Gli arresti di stamattina che hanno visto coinvolto il vicesindaco di Terracina Pierpaolo Marcuzzi ci lasciano basiti. Conosciamo da anni Pierpaolo, un amico, un amministratore competente con la passione per la politica e l’amore per la sua città”, si legge in una nota.

Il partito precisa di essere “fiducioso nell’operato della magistratura” al fine di “accertare la verità dei fatti”. Intanto però, prosegue la nota, Forza Italia “ha ritenuto opportuno sospenderlo da tutti gli incarichi di partito. Auguriamo a Pierpaolo di dimostrare la sua estraneità alle vicende che gli vengono contestate e auspichiamo che quanto avvenuto non sia il pretesto per altri per infangare l’amministrazione di Terracina”. A firmare il comunicato il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Senatore Nicola Calandrini, l’eurodeputato Nicola Procaccini e il vice portavoce regionale Enrico Tiero.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy