Home News Cronaca Tragedia alle porte di Roma: è morto il 22enne che si è...

Tragedia alle porte di Roma: è morto il 22enne che si è sparato alla testa, si era da poco lasciato con la fidanzata

E’ morto Alessandro, il giovane di soli 22 anni che la notte scorsa si è sparato alla testa – con una pistola regolarmente detenuta – mentre si trovava in strada. E’ successo a Monterotondo, alle porte di Roma, in via Adige. Le condizioni del 22enne sono apparse subito gravissime, nonostante sia stata immediata la richiesta di soccorso. I sanitari lo hanno portato d’urgenza in ospedale, al Policlinico Gemelli, dove è poi purtroppo deceduto. 

Stando a quanto emerso dalle prime indagini, seguite dai Carabinieri della Compagnia di Monterotondo, il gesto sarebbe riconducibile ad uno stato di depressione.  Il ragazzo, a quanto pare, si era da poco lasciato con la fidanzata: non riusciva ad accettare la fine di quella storia d’amore. Una delusione che si è trasformata, purtroppo, in tragedia. E’ arrivato sotto casa dell’ex fidanzata e si è sparato alla testa. I due si sarebbero incontrati poco prima del gesto drammatico, non ci sarebbe stata nessuna discussione, lui avrebbe tentato di riavvicinarsi alla ragazza per riallacciare il rapporto.  

Giovane si spara alla testa a Monterotondo, le parole del Sindaco 

“Sono umanamente scosso dalla drammatica morte di Alessandro, giovane cittadino di Monterotondo. E’ difficile esprimere il dispiacere, l’angoscia e l’amarezza di questi momenti, è difficile cercare le giuste parole davanti ad una tragedia così grande.
Rivolgo un pensiero ai familiari, agli amici e conoscenti di Alessandro e mi stringo a loro nel dolore. Un messaggio, infine, lo voglio inviare a tutti i ragazzi e le ragazze, coetanei di Alessandro: cari giovani, c’è sempre una speranza, è lì vicino a voi, anche quando può sembrare impossibile cercatela, e continuate ad amare la vita” – dichiara il Sindaco di Monterotondo, Riccardo Varone.