Connettiti con noi

News

Videogiochi platform da rispolverare nel 2022

Da SuperTux passando per Shatterhand: ecco alcuni capolavori

Pubblicato

il

penguin videogioco

Il 2022 per gli amanti dei videogiochi non può essere un anno come gli altri, perché dopo tante novità di ultima generazione, tra cui l’imperdibile “Life is Strange Remastered Collection”, è giunto per loro il momento di fare un tuffo nel passato alla scoperta di capolavori dimenticati a 8/16 pixel. Tra questi ci sarebbero alcuni videogiochi platform anni ‘90. Il consiglio, dunque, è di trascorrere ore in leggerezza provando quei titoli in cui l’eroe di turno per superare ogni livello deve saltare da una piattaforma all’altra. E farlo potrebbe anche rivelarsi terapeutico! Nel 99,9% dei casi infatti, rivivere le piacevoli sensazioni di quando la vita era priva di responsabilità e affanni e non si vedeva l’ora di essere protagonisti di avventure dal gameplay semplice e allo stesso tempo complicato non può che fare bene. Certo, bisogna però saper scegliere i titoli giusti, come quelli inclusi nel mini-elenco che verrà svelato nei prossimi paragrafi.

SuperTux: un ottimo clone di Super Mario Bros

Il primo platform della lista è SuperTux. Considerato da molti un ottimo clone di Super Mario Bros, visto che il protagonista, il pinguino Tux, per sconfiggere i nemici che si trovano sul suo cammino deve saltare loro in testa, avendone la meglio in 26 livelli. Il gioco risulta assai piacevole proprio perché simile nelle meccaniche di gioco alle avventure dell’idraulico più famoso al mondo. Con quest’ultimo condivide poi l’obiettivo finale: salvare la propria amata, in questo caso Penny e non la Principessa Peach. Attraversando la terra ghiacciata chiamata Icyisland le sorprese non mancano di certo, come scopriranno quei fortunati che avranno l’occasione di rispolverare questo titolo.

Shatterhand: un action/platform sconosciuto ai più

E dopo SuperTux, videogame di oltre 20 anni fa che ha fatto la storia, è arrivato il momento di dire qualcosa sull’action/platform Shatterhand, basato sulla serie televisiva Tokkyuu Shirei: Solbrain. Questo prodotto di nicchia, che in Italia non è mai uscito, essendo stato destinato al solo mercato giapponese, dà la possibilità al player di turno di impersonare un poliziotto supertecnologico pronto a difendere Tokyo dalle forze del male. I livelli, meno di una decina, non sono affatto semplici da superare, se non fosse per i tanti upgrade disseminati qua e là, alcuni facilmente ottenibili, altri meno. Lungi dall’essere un gioiellino alla Super Mario Bros, videogioco talmente bello e coinvolgente da essere stato impiegato per la realizzazione dei primi tornei di e-sport della storia, tra cui l’indimenticabile Nintendo World Championships di inizio anni ’90, Shatterhand merita comunque un paio di ore trascorse in sua compagnia, visto e considerato che nel 1991, anno della sua commercializzazione, era un must have per tutti i ragazzi di allora. Forse perché in quel tempo non esistevano gli attuali capolavori di ultima generazione per console avanzate, o più probabilmente perché al di là della grafica 8 bit di NES, che può piacere o meno, questo titolo sconosciuto ai più è stato in grado di proporre livelli dettagliati e dalla difficoltà bilanciata. Questa cosa non è poi così scontata, perché, come sanno bene gli appassionati, la prima console della Nintendo era solita commercializzare platform ingiocabili a causa dell’eccessiva difficoltà. Su tutti Ninja Gaiden III: The Ancient Ship of Doom, terzo capitolo della trilogia con protagonista Ryu Hayabusa. Lo stesso non può dirsi invece per il primo capitolo, Ninja Gaiden I, conosciuto anche come Shadow Warriors.

Forse il più bel prodotto distribuito da Tecmo negli anni ’90

Gioco nintendo Ds

Gioco nintendo Ds – photo by PIxabay

Shadow Warriors quasi certamente è il prodotto videoludico più bello distribuito da Tecmo negli anni ’90. Oltre a essere alla portata di quasi tutti i player, almeno fino allo stage 6, ha come punto di forza una storyline che si arricchisce di colpi di scena ogni volta che un livello viene superato. Un intrigo internazionale che coinvolge la CIA, un antico demone e la volontà del misterioso Jaquio di dominare il mondo. Confusi? Rispolverando in prima persona questo ottimo platform le vicende che interessano Ryu Hayabusa risulteranno senza dubbio molto più chiare.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy