Home Ultime Notizie Calcetto e sport amatoriale, data e nuove regole. Niente marcatura a uomo...

Calcetto e sport amatoriale, data e nuove regole. Niente marcatura a uomo e guanti per toccare la palla, e intanto spunta l’App per ‘noleggiare’ il portiere

partite serie a oggi

Calcetto e sport amatoriale, si va sempre più verso la riapertura. Tutto lascia presupporre, stando alle ultime indiscrezioni, che sarà il 22 giugno la data dalla quale in poi si potranno tornare ad indossare gli scarpini anche lontano dai riflettori della Serie A

Calcetto e sport amatoriale: quando si tornerà a giocare e con quali regole

In tema di regole sta facendo discutere e non poco l’Ordinanza firmata dalla Regione Abruzzo in merito al protocollo di sicurezza da osservare sul territorio (scarica qui il testo completo). A destare perplessità sono le indicazioni fissate per disciplinare il gioco del calcio e del basket: 

“Modalità di gioco per il Calcio e per la Pallacanestro:

  • a) è vietato sputare o starnutire a terra, bensì sarà possibile farlo in un fazzoletto;
  • b) è vietato il recupero fisico da seduti o sdraiati nell’area di gioco;
  • c) è consentito il tocco del pallone con le mani solo ed esclusivamente se muniti di guanti;
  • d) i portieri potranno toccare il pallone con le mani solo se indossano i guanti che devono essere
    comunque igienizzati prima e dopo la partita;
  • e) il pallone potrà essere “recuperato” solo tramite “intercetto” e non tramite il “contrasto”;
  • f) sono vietate le “scivolate”;
  • g) è vietata la “marcatura ad uomo”.

Regole e prescrizioni insomma, completamente avulse dalla realtà, senza contare la questione dei controlli. Chi vigilerà cioè che nessuno scivoli sul campo? Chi determinerà se una marcatura è troppo stretta? Tutte domande che difficilmente troveranno risposta. Gravina, Presidente della FIGC, ha già lanciato il monito: «Non riscrivete le regole del calcio».

Difficile, onestamente, che queste prescrizioni possano diventare un “modello nazionale” anche perché non si capisce bene come, e in che misura, possano essere applicate anche nello stesso Abruzzo. E poi: se davvero saranno queste le regole tanto vale restare a casa. Attendiamo, allora, ulteriori sviluppi. 

Calcetto tra amici, quando si potrà tornare in campo

Il 30 maggio scorso, a pochi giorni dalla riapertura totale del paese, era stato sollevato il problema e si era diffusa la voce di un sì allo sport amatoriale verso la metà di giugno. Ecco perché l’altro pomeriggio la diretta Instagram di Spadafora ha visto una vera e propria invasione degli appassionati che nei commenti hanno riversato tutto il loro…desiderio di tornare in campo. 

Sport amatoriale: le ipotesi

«Il nuovo DPCM del 15 giugno porterà sicuramente informazioni sulla questione degli sport amatoriali, degli sport di squadra, delle partite di calcetto e non solo. Per sapere come e quando bisognerà però attendere ancora qualche giorno», si legge sul sito Calciomercato.com che ha riportato il passaggio del Ministro sul tema.

Poche parole per la verità che, alla resa dei conti, non aggiungono più di quanto già si sapeva. Ecco allora le ipotesi in campo al momento, al netto di nuovi aggiornamenti che, non appena arriveranno, saranno prontamente comunicati. Resta maggiormente verosimile quella di un ritorno in campo dunque per il 22 giugno

Calcetto: spunta l’App per prenotare il portiere

Intanto dal Brasile si segnala una bella iniziativa destinata ad alleggerire l’annoso compito dell’organizzatore del calcetto tra amici. Grazie ad un’App sarà infatti possibile prenotare il portiere evitando così agli altri giocatori la scocciatura di dover mettersi tra i pali nel corso della partita.