Connettiti con noi

Cronaca

Coprifuoco fino alle 22, fino a quando e cosa cambia con il nuovo decreto Covid: si potrà uscire la sera quest’estate?

Pubblicato

il

Zona bianca o gialla Lazio coprifuoco da 7 giugno

Il 26 aprile è la data che tutti aspettano, almeno quelle Regioni/Province autonome che con i numeri possono ambire alla zona gialla. Da lunedì prossimo, infatti, dove si può e dove i parametri lo consentono riapriranno molte attività, da mesi piegate dalla crisi economica. I ristoranti potranno rialzare la saracinesca e lavorare sia a pranzo che a cena, ma solo con i tavoli all’aperto. Via libera anche agli spostamenti tra Regioni (con un pass tra territori di colore diverso), a cinema, musei, teatri e al rientro in classe di tutti gli studenti (anche in zona arancione). Ma se da una parte ci sono delle novità in questo decreto legge, dall’altra restano dei punti. Oltre a tutte le misure di sicurezza, resta il coprifuoco fino alle 22. 

Leggi anche: Quando cambia l’orario del coprifuoco: “Allungare di un’ora per cenare ai ristoranti la sera”

Coprifuoco fino alle 22, fino a quando? Cosa cambia con il nuovo Decreto

Stando a quanto riporta l’agenzia Adnkronos, il coprifuoco resta alle 22 perché per il ministro Speranza bisogna continuare a essere prudenti per non vanificare gli sforzi fatti finora. I governatori delle regioni, però, insistono affinché si possa uscire di casa almeno fino alle 23. Come spiega l’Adnkronos, la ministra Gelmini ha dichiarato che il ritorno alle regole normali deve essere graduale, per questo deve restare il coprifuoco alle 22. Massimiliano Fedriga, presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, ai microfoni di Radio Capital questa mattina ha spiegato che “c’è un’interlocuzione con il governo, la Conferenza delle Regioni propone di ampliare il coprifuoco di un’ora così da permettere alle attività di avere un minimo di respiro”. Per Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, intervenuto a L’aria che tira su La7, se è vero che “non dobbiamo abbassare la guardia”, è altrettanto vero che “non è il coprifuoco a risolvere la situazione”. Per il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervenuto a Radio 24“ogni misura deve essere dentro una strategia organica. Se il Governo indica le 22, credo sia la scelta giusta”

Leggi anche: Salvini “Nel prossimo Cdm proporremo il coprifuoco alle 23”

Intanto c’è solo una bozza del decreto che dovrebbe avere validità fino al 31 luglio. Da capire ora se il Governo farà marcia indietro, se ascolterà le richieste dei governatori delle Regioni e se per il coprifuoco cambierà qualcosa. D’altra parte il Presidente della Liguria lo ha detto più volte e lo ha messo nero su bianco che bisogna “posticipare il coprifuoco fino alle 23, altrimenti sarà inutile aprire i ristoranti la sera”. 

 


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it