Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Killer Prati, i risultati dell’autopsia sulle prostitute uccise: ”Da De Pau decine di coltellate alle tre donne”

Pubblicato

il

killer prati: oltre 50 coltellate da De Pau

Killer Roma. L’autopsia, come si poteva prevedere, ha rivelato ulteriori dettagli agghiaccianti sul caso degli omicidi di Prati e le tre donne morte per mano di Giandavide De Pau: quello che emerge è un quadro di ”esagerata violenza”, come è stato più volte definito: il killer, ex autista del boss Senese, ha inferto decine di coltellate per ciascuna delle tre prostitute. Accoltellate violentemente, in diversi punti del corpo: collo, petto, schiena e persino alla testa come evidenziato dagli esami. De Pau, il 51enne romano accusato di triplice omicidio aggravato – dai futili motivi e dalla crudeltà della dinamica – si sarebbe accanito con una ferocia inaudita sulle tre donne: prima le due cinesi, poi la colombiana che si era rifiutata di collaborare. 

Killer prostitute, De Pau in discoteca dopo gli omicidi: “Ho ucciso tante persone”

I risultati dell’autopsia: più di 50 coltellate

Ad effettuare l’autopsia e tutti gli esami necroscopici del caso, è stato il medico legale del policlinico Gemelli, che ha ultimato il tutto proprio nella giornata di ieri, giovedì 24 novembre. Stando ai risultati, le coltellate sarebbero addirittura cinquanta. Inoltre, ad aggravare la posizione del killer, il fatto che – come evidenziato da il Messaggero – da ulteriori accertamenti della Procura emerge che De Pau era già stato condannato per violenza sessuale e lesioni a 5 anni, in via definitiva, per un episodio del 15 giugno 2006 avvenuto nel quartiere romano dei Parioli. Ancora un episodio di violenza, ancora in un luogo centrale della Capitale, nel cuore dell’alta borghesia. Quella volta, a quanto pare, De Pau venne bloccato e arrestato dai carabinieri in via Fratelli Ruspoli, a due passi da piazza Ungheria per aver messo le mani addosso ad una ragazza brasiliana di soli 22 anni, la quale era ospite da alcuni amici in zona, in un appartamento. Addirittura, in quella giornata la giovane ragazza si lanciò seminuda dal balcone del primo piano per potergli sfuggire, rimanendo anche ferita in modo abbastanza grave. Stando ai riscontri dei militari, allora, il De Pau 36enne, si era finto idraulico per potersi avvicinare. 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy