Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Muore a 27 anni dopo un intervento in day surgery: il ginecologo chiede di essere processato subito

Pubblicato

il

tribunale piazzale clodio legionella

E’ accusato di omicidio colposo per la morte di una 27enne. Il ginecologo di Roma Vincenzo Campo ha rinunciato all’udienza preliminare, vuole essere processato subito senza attendere la decisione del giudice sulla richiesta di rinvio a giudizio fatta dal sostituto procuratore Daniela Cento. Oggi la 27enne Maria Grazia Di Domenico avrebbe compiuto 29 anni. 

Maria Grazia morta a 27 anni: il ginecologo vuole essere processato subito

Vincenzo Campo vuole essere processato subito con rito immediato e finirà davanti al Tribunale di Roma. Maria Grazia Di Domenico, originaria di Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno, e romana d’adozione, avrebbe compiuto 29 anni. Era impegnata con l’Associazione nazionale protezione animali natura ed era una consulente software in un’azienda. La giovane aveva un papilloma e il 17 maggio 2021 si sottopose a un intervento di 20 minuti presso la casa di cura Santa Famiglia. Un day-surgery per rimuovere del tessuto dal collo dell’utero.

Subito dopo l’operazione la 27enne ha iniziato ad avvertire forti dolori addominali. Oltre agli antibiotici le sono stati prescritti dei fermenti lattici. Dopo tre giorni Maria Grazia Di Domenico venne trasferita d’urgenza all’ospedale San Pietro di Roma, dove le venne riscontrato un addome acuto per sospetta lesione uterina. La ragazza venne sottoposta a un intervento chirurgico d’urgenza che non andò a buon fine. Venne trasferita al policlinico Gemelli in coma e morì dopo tre giorni, il 24 maggio 2021.

Vincenzo Campo accusato di omicidio colposo

Il sostituto procuratore Daniela Cento ha ritenuto il ginecologo Campo responsabile di omicidio colposo. Secondo gli inquirenti il medico avrebbe causato la morte della giovane perforandole l’utero e il sigma distale. La 27enne è deceduta per “sindrome da disfunzione multiorgano”, come conseguenza “di uno stato settico complicante una peritonite acuta stercoracea da perforazione iatrogena del sigma”, come riporta Repubblica. Il gip dopo la rinuncia all’udienza preliminare fatta dal ginecologo fisserà la data della prima udienza a Roma.

Roma, 16enne scaraventa a terra un’anziana e la deruba: ‘Non potete arrestarmi, sono incinta’

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy