Connettiti con noi

Cronaca

Nuovo Dpcm Marzo 2021: regole per matrimoni, battesimi e funerali in zona rossa, arancione e gialla

Pubblicato

il

Dpcm 2021 regole per matrimoni, funerali e feste

Il nuovo Dpcm è entrato in vigore il 6 marzo scorso e – salvo modifiche – sarà valido fino al 6 aprile (Pasqua compresa). In realtà, in questi ultimi giorni non si fa altro che parlare di ulteriori misure per arginare la diffusione del virus e delle sue varianti: tra le ipotesi il lockdown nel weekend in tutta Italia, un po’ come era successo a Natale quando il Paese si era trovato tutto in una mega zona arancione. Con attività chiuse e spostamenti limitati. Ma il nuovo Dpcm Draghi cosa ha stabilito per matrimoni, battesimi e feste civili? Cerchiamo di fare chiarezza. 

Leggi anche: Nuovo Dpcm marzo 2021, Draghi: ‘Un anno fa tutta Italia in zona rossa, oggi emergenza analoga’

Dpcm Draghi: matrimoni, battesimi e feste. Cosa si può fare

Sì ai riti religiosi: questi si possono svolgere in tutte le Regioni, ma bisogna rispettare il rigido protocollo. Ingressi contingentati, mascherina obbligatoria e distanziamento sociale, tutto purché non si creino assembramenti rischiosi che siano al chiuso all’aperto.

Leggi anche: Nuovo Dpcm, le richieste del Cts: chiusure nei weekend e nuove restrizioni in zona gialla

Ricordiamo però che non sarà possibile festeggiare nel ristorante a cena: nelle zone gialle queste attività sono aperte fino alle 18 (con un limite di persone per tavolo), mentre in tutte le altre fasce (arancione, arancione scuro e rosso) possono lavorare solo d’asporto o con consegne a domicilio.

“Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose” – si legge nel Dpcm del 2 marzo. 

Festeggiare in casa si può? La risposta è no, perché almeno fino al 6 aprile 2021 è raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni urgenti. Discorso diverso per chi si trova in zona rossa e arancione rafforzato: in questo caso, le visite a casa sono sempre vietate e gli spostamenti sono consentiti solo se dettati da necessità e comprovate esigenze. 


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it