Home News Cronaca Riapertura scuole dal 9 dicembre, anche di domenica: le regioni bloccano l’Azzolina

Riapertura scuole dal 9 dicembre, anche di domenica: le regioni bloccano l’Azzolina

Dibattito tra la ministra Azzolina e le regioni su riapertura scuola: 9 dicembre o 7 gennaio?

La ministra Azzolina propone un rientro a scuola, per le superiori, dal 9 dicembre: subito dopo il ‘ponte dell’Immacolata’. L’idea però non è condivisa dalle regioni, che chiedono di posticipare al 7 gennaio

Leggi anche:  Coronavirus, De Micheli “Scuola anche sabato e domenica non è tabù”

I presidenti di Regione, durante la riunione con Boccia e Speranza hanno infatti chiesto di prolungare la didattica a distanza fino a Gennaio. 

Apertura delle scuole sì, ma un rientro graduale

Lucia Azzolina, Ministra dell’istruzione, chiede la riapertura delle scuole secondarie di II grado il prima possibile, e propone differenti ipotesi in merito: didattica in presenza per le sole prime e quinte, oppure, tutte le classi in presenza ma solo per qualche giorno a settimana, compresa la domenica
Le proposte sono sul tavolo ma in via non ufficiale, se infatti la Ministra spera in una riapertura in funzione al decadimento delle restrizioni, il Presidente Conte ha già annunciato un nuovo Dpcm per il 4 dicembre. 

Leggi anche:  Conte, il nuovo Dpcm del 4 dicembre: restrizioni per festività, zone rosse e arancioni

Tra le regioni, comunque, nessuno appoggia la proposta della Ministra Azzolina. “Rischioso aprire per chiudere subito dopo, si apre per una manciata di giorni, val la pena rischiare per fare un flash pre natalizio?” afferma il governatore della Regione Veneto, Zaia. Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, reputa l’apertura a dicembre “un’idea strampalata“. 
D’altro canto, l’apertura delle scuole di settembre, ha provocato un grande innalzamento dei contagi: riaprire per una decina di giorni, potrebbe essere molto rischioso