Home News Cronaca Roma, cinque attività chiuse per inottemperanza al Dpcm: da Trastevere all’Esquilino

Roma, cinque attività chiuse per inottemperanza al Dpcm: da Trastevere all’Esquilino

arresti Esquillino

Continuano i controlli finalizzati al contrasto della microcriminalità, del degrado e della lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti effettuati dagli agenti del commissariato Esquilino, diretto da Stefania D’Andrea. Sono state arrestate un totale di cinque persone: una per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, due per resistenza a pubblico ufficiale, una donna per reati contro il patrimonio ed infine un ricercato che doveva espiare una pena di 3 anni e 9 messi per furto e rapina. Due attività commerciali sono state temporaneamente chiuse a causa del sovraffollamento all’interno e il mancato rispetto delle distanze di sicurezza: 105 le persone complessivamente controllate.

Leggi anche:  Incidente mortale sulla Tiburtina, spunta l’ipotesi choc: Emanuele forse ucciso da un pirata della strada

Controlli a Trastevere: mancato rispetto normative Covid

Nel corso dei controlli concentratisi, questa volta tra Piazza di San Calisto via della Cisterna e vie limitrofe, nella zona di Trastevere, gli agenti del commissariato Trastevere diretto da Maria Placanica in collaborazione con gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, diretta da Agnese Cedrone, hanno sanzionato tre esercizi commerciali, uno per attività di somministrazione senza autorizzazione, gli altri due per violazione delle misure anti- covid – con conseguente chiusura per 4 giorni.
Un uomo infine, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale dopo aver aggredito i poliziotti. Le operazioni sono state realizzate in collaborazione con il Reparto Prevenzione Crimine e Polizia Roma Capitale in Piazza Vittorio Emanuele II, via Foscolo e tutta la zona circostante.

arresti e controlli esquillino