Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, occupazione ambientalista alla Caffarella: nuovo sgombero all’alba

Pubblicato

il

sgombero via della Caffarella

Nuovo sgombero dell’immobile di via della Caffarella occupato dal collettivo denominato ‘Laboratoria Autogestita Berta Caceres’. 

Questa mattina all’alba, su delega della Procura della Repubblica di Roma, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma stanno dando esecuzione ad un nuovo decreto di sequestro preventivo dello stabile.

La prima occupazione

Si tratta del secondo sgombero in soli quattro mesi: già il 24 marzo le forze dell’ordine avevano mandato via circa 150 persone dall’immobile di proprietà della Regione Lazio. Lo stabile era stato occupato il 6 marzo da gruppi ambientalisti. Era stato esposto uno striscione che aveva proclamato lo stabile come “Laboratoria Ecologista Autogestita – Berta Caceres”. 

La seconda occupazione

Ma il 7 maggio i gruppi ambientalisti avevano violato i sigilli e occupato nuovamente lo stabile, una villa formata seminterrato, piano terra e primo piano. Si tratta di un’immobile, conosciuto come “Villa Greco”, così chiamata in onore della famiglia che lo trasferì alla Regione Lazio. Adesso l’immobile è affidato al fondo Invimit SGR Spa.

Lo sgombero di questa mattina

Stamattina il nuovo blitz. Deciso in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto Matteo Piantedosi, è in corso l’attività di sgombero dello stabile da parte delle Forze di polizia coordinate dalla Questura di Roma. Al termine delle operazioni, l’immobile verrà riconsegnato dai Carabinieri agli aventi diritto.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy