Connettiti con noi

News Roma

Sofia, la bimba di Kiev ferita e ricoverata a Roma: «Tutta la sua famiglia è stata uccisa»

La bambina è l’unica superstite della sua famiglia, l’Ospedale: «Condizioni stabili»

Pubblicato

il

sofia kiev roma

Ha riportato danni psicologici e fisici Sofia, la bimba di Kiev giunta a Roma dopo essere sopravvissuta a uno scontro a fuoco nel quale, purtroppo, tutta la sua famiglia è deceduta. A chiedere la disponibilità per il ricovero urgente, in questo caso al San Raffaele, è stata la Onlus Pro Sma. 

Come sta Sofia la bimba di Kiev ricoverata al San Raffaele di Roma

In una nota l’ospedale ieri ha precisato che “la piccola Sofia è arrivata venerdì sera da Kiev, dopo un lungo viaggio in ambulanza, accompagnata dalla nonna“. Spiega Amalia Allocca, direttore sanitario dell’Irccs San Raffaele Roma nel bollettino medico: «La bimba presenta una tetraparesi, prevalente a destra, esito di ferite da arma da fuoco, le principali in sede cervicale e cranica, subite mentre era in macchina con tutta la sua famiglia, e lei è ad oggi l’unica superstite. Le sue condizioni sono stabili».

Leggi ancheGuerra in Ucraina, distrutto lo zoo di Kharkiv: animali morti, feriti o fuggiti

La fuga dalla guerra dopo lo sterminio della famiglia 

«La bambina è stata operata ed ha riportato danni motori e psicologici in quanto il fratellino è deceduto, alla sua presenza nello stesso scontro a fuoco – ha fatto sapere la presidente dell’onlus Pro Sma Liliya Palashchuk Sobrin – la richiesta è motivata dalla presenza di un’equipe multidisciplinare, altamente qualificata, che potrà esserle d’aiuto».

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy