Connettiti con noi

Notizie Tivoli

Truffa agli anziani a Tivoli: «Dobbiamo aggiornare il contatore», ma l’intervento dei vicini salva la donna

Pubblicato

il

Tentativo di truffa del finto parente ad un’anziana

Hanno tentato di raggirare un’anziana a Tivoli qualificandosi come operatori di una nota azienda di fornitura elettrica. Lei però, un’anziana signora del posto, è riuscita a lanciare l’allarme consentendo alla Polizia di arrivare tempestivamente sul posto. E adesso sull’operato di un 29enne e di un 21enne, entrambi denunciati in stato di libertà, sono in corso ulteriori accertamenti. Al momento sono accusati di tentativo di truffa e di violenza privata.

Truffa degli operatori dell’azienda elettrica a Tivoli

Questi i fatti. Gli indagati, accompagnati da una terza persona, si sono presentati alla signora come operatori di una nota azienda di fornitura elettrica. A quel punto mostrando un tesserino apposto sulla giacca e, asserendo di avere la necessità di dover fare un aggiornamento al suo contatore e di doversi sedere per compilare la modulistica, hanno indotto la signora a farli entrare in casa.

Alla richiesta di esibizione di un suo documento di riconoscimento per compilare un modulo di adesione per la fornitura di energia con condizioni economiche in offerta, la signora, spaventata dalla loro insistenza e preoccupata per la sua incolumità, ha invitato più volte le due persone a uscire dall’abitazione, in quanto non intenzionata a firmare quanto proposto.  

Leggi anche: Tivoli: minaccia e rapina un ragazzo della sua auto, poi fugge a tutta velocità

L’intervento dei vicini di casa

Ciò nonostante, incuranti dei ripetuti inviti, i due uomini sono rimasti in casa continuando a compilare la modulistica. A quel punto, terrorizzata dall’insistenza dei due, la signora ha iniziato ad urlare a gran voce e le sue grida non sono passate inosservate ai suoi vicini, che sono intervenuti e hanno richiesto l’intervento della Polizia di Tivoli. Ciò dimostra quanto, per la prevenzione di reati particolarmente odiosi come le truffe agli anziani, possa essere importante non girarsi mai dall’altra parte e saper fare rete, a tutela delle persone più deboli.

Leggi anche: «Mi servono dei soldi, sono amico di tua figlia» ma è una truffa: così 19enne deruba un’anziana

Sequestrati i documenti

Ad ogni modo gli agenti hanno quindi sequestrato la modulistica parzialmente compilata dai due indagati che risultava anche sottoscritta nella parte riservata al cliente. Presso gli Uffici del Commissariato la signora denunciava quanto accaduto riferendo di non aver mai apposto quella firma.

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy