Home News Cronaca Vaccino Pomezia-Oxford, ritardi anche per Astrazeneca: ecco perché

Vaccino Pomezia-Oxford, ritardi anche per Astrazeneca: ecco perché

Terza ondata Covid in Italia
Come è stato reso noto nei giorni scorsi la Pfizer ha deciso di ridurre le dosi di vaccino destinate all’Italia. Purtroppo la stessa strada la sta prendendo anche il vaccino AstraZeneca.
 

Il ritardo e le dosi

A causa di problemi tecnici riguardanti la produzione, la prima consegna del vaccino AstraZeneca per l’Unione Europea non raggiungerà l’obiettivo che era stato precedentemente prefissato. A renderlo noto, il Guardian, che ha riportato la nota di un portavoce della casa farmaceutica: “I volumi iniziali saranno inferiori a quanto originariamente previsto a causa della riduzione dei rendimenti in un sito di produzione all’interno della nostra catena di fornitura europea, forniremo decine di milioni di dosi a febbraio e marzo all’Unione europea, nel frattempo continueremo ad aumentare i volumi di produzione”.

Leggi anche: Vaccino over 80 nel Lazio, slitta la partenza: troppi ritardi, ecco quando si comincia e come prenotarsi