Connettiti con noi

Cronaca

Viaggi all’estero, Speranza proroga la stretta fino al 30 aprile: tampone, isolamento fiduciario e tutte le regole da seguire

Pubblicato

il

viaggi all'estero tamponi

La possibilità di viaggiare all’estero – nonostante la Pasqua blindata – ha destato non poca rabbia tra gli italiani. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha così deciso di prorogare l’ordinanza del 2 aprile scorso fino a fine mese (30 aprile 2021) con l’intento di contenere gli spostamenti. La stretta riguarderà tutti coloro che hanno soggiornato o transitato nei 14 giorni antecedenti all’ingresso in Italia o in uno o più Stati dell’Ue. L’ordinanza, di per sé, prevede l’obbligo di sottoporsi a tampone (molecolare o antigienico) 48h prima di rientro in Italia e l’obbligo di isolamento di fiduciario per 5 giorni anche per esiti negativi al tampone. Trascorsi i giorni di quarantena bisognerà sottoporsi ad un secondo test per controllare la positività o la negatività al Coronavirus. 

Leggi anche:  Viaggi all’estero, quarantena di 5 giorni e tampone per chi rientra in Italia

Viaggi all’estero:  luoghi visitabili e deroghe ai tamponi e all’isolamento

Il Ministro della Salute ha aggiornato l’elenco dei Paesi che obbligano i viaggiatori di rientro in Italia al tampone e all’isolamento. Sono stati dunque inclusi dal 7 aprile – oltre agli altri Pesi dell’Europa – anche l’Austria, Israele, il Regno Unito e l’Irlanda del Nord. Gli obblighi di tampone (molecolare o antigienico) e di isolamento fiduciario, tuttavia ammettono delle deroghe specifiche: ad esempio per chi abbia effettuato l’ingresso in Italia mediante voli “Covid-Tested”


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it