Connettiti con noi

Circeo, Sabaudia, Gaeta, Fondi, Formia e Terracina

Terracina, mare inquinato e divieto di balneazione: ecco dove non ci si può tuffare

Pubblicato

il

Acqua Terracina

Da una parte la bandiera blu, conquistata per l’ottavo anno consecutivo, dall’altra il divieto di balneazione in alcuni punti, proprio ora che l’estate sta per finire. A Terracina, in provincia di Latina, l’ARPA (agenzia regionale di protezione ambientale) ha effettuato delle analisi e i risultati non sono certo soddisfacenti. Anzi, il mare, in alcuni tratti, è inquinato perché sono stati superati i limiti per quanto riguarda escherichia coli ed enterococchi intestinali. 

Dove è inquinato il mare a Terracina?

Il 26 agosto scorso l’Arpa al Comune, lo stesso che ha dovuto fare i conti con un‘estate turbolenta, tra inchieste, arresti e dimissioni, ha comunicato di aver riscontrato una forma di inquinamento fecale nelle zone della spiaggetta a 500 metri a destra del Fiume Portatore. E questa, quindi, si va ad aggiungere ad altri punti dove vige il divieto di balneazione:

  • Foce Fiume Portatore – Porto Badino
  • Porto di Terracina – Foce canale di navigazione
  • 500 metri a destra del Fiume Portatore nei pressi nella spiaggetta antistante Agostino a mare. 

IL DOCUMENTO INTEGRALE

Divieto di balneazione (anche) a Nettuno…ma per poco

Lo stesso era accaduto a Nettuno qualche giorno fa, dove poi il divieto di balneazione è stato revocato. A distanza di 24 ore. Ora la spiaggia di Marinetti è di nuovo fruibile a turisti e residenti perché i controlli dell’Arpa Lazio hanno accertato che i valori sono rientrati nella norma.

Nettuno, spiaggia dei Marinaretti: niente più liquami, revocato il divieto di balneazione

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy