Connettiti con noi

Ultime Notizie Economia

Bonus mobili 2023, cosa cambia da gennaio: a chi spetta e come funziona

Pubblicato

il

design d'arredo

Coloro che compreranno mobilio o elettrodomestici entro il 31 dicembre 2024 potrebbero aver diritto a un bonus che si concretizza in una detrazione Irpef. È necessario, però, che abbiano realizzato una ristrutturazione edilizia dal 1 gennaio dell’anno precedente a quello nel quale comprano mobili o elettrodomestici.

Cosa succede nel 2023 e nel 2024

Nel 2023 si tratta di una detrazione che verrà dimezzata. Il calcolo della detrazione del 50% viene effettuato su una spesa massima di 10 mila euro nel 2022 e di 5 mila nel 2023 e 2024. Una diminuzione considerevole rispetto al 2021, quando era prevista una detrazione su 16 mila euro di spesa.

Bonus prorogato

Consiste in una proroga del bonus mobili ed elettrodomestici previsto nella Legge di Bilancio 2022 e prevede fino al 2024 una detrazione Irpef del 50% di elettrodomestici e mobili a condizione che siano di classe non inferiore alla A per i forni, alla E per lavatrici, lavasciugatrici e lavastoviglie, alla F per frigo e congelatori. Sempre che siano stato realizzati lavori di ristrutturazione edilizia dal 1 gennaio dell’anno precedente all’acquisto. Si tratta di un bonus che può essere usato per comprare qualsiasi mobilio ed elettrodomestico, purchè non si tratti di porte, pavimentazioni, tende.

Bonus bollette del Governo Meloni: a chi spetta, requisiti e come richiederlo

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy