Connettiti con noi

Ultime Notizie Economia

Bonus Tv, sono finiti i fondi: cosa succede ora, dal 21 dicembre canali in HD

Pubblicato

il

bonus tv

“Volevi cambiare televisore sfruttando il Bonus tv? Mi spiace, dovrai aspettare. Sono finiti i fondi per portare aventi il Bonus”. E’ la surreale situazione in cui si trova l’Italia, con i cittadini che si trovano costretti a cambiare la propria tv con modelli più tecnologici, in quanto i canali del digitale terrestre verranno trasmessi solamente in codifica Mpeg-4. Insomma, potranno continuare a vedere le tv solo quelle persone, o famiglie, che l’hanno acquistata nell’ultimo anno.

Il Bonus Tv esaurito

Il passaggio verso il nuovo sistema della tv digitale terrestre è a rischio incentivi per i nuovi dispositivi in quanto i fondi gestiti dall’ex ministero dello Sviluppo economico, ora ministero delle Imprese e del made in Italy, sono esauriti e c’è in gioco un possibile rifinanziamento, che in ogni caso però difficilmente vedrà la luce prima della legge di bilancio che entrerà in vigore all’inizio dei 2023.

E’ quanto si segnala in un articolo de Il Sole 24 Ore, che facendo riferimento al prossimo 20 dicembre quando ci sarà una tappa intermedia del passaggio verso il nuovo sistema della tv digitale terrestre, quando ci sarà la completa dismissione della codifica Mpeg-2 e, dal giorno dopo, l’intera programmazione della tv digitale terrestre sarà trasmessa soltanto in Mpeg-4, i canali potranno essere visibili soltanto se si è in possesso di tv o decoder in grado di supportare l’alta definizione (Hd).

Secondo le stime tecniche discusse al Ministero, occorrerebbero circa 100 milioni da inserire in manovra. Ad oggi i fondi già utilizzati, per il ricambio dei televisori attraverso la rottamazione o per l’acquisto di decoder adeguati al nuovo sistema, ammontano a poco più di 315 milioni di euro. Resta una parziale disponibilità per i fondi ai Comuni montani che devono adeguare gli impianti e per la consegna gratuita a domicilio di un decoder compatibile agli anziani con basso reddito, frutto di un intesa Mise-Poste che non sembra decollare. Si dovrà capire quali sono le decisioni definitive del governo sul rifinanziamento degli incentivi: il tema è all’esame del neo ministro delle Imprese e del made in Italy, Adolfo Urso, che potrebbe spingere per avere una copertura dal Tesoro.

Mini-pace fiscale del Governo Meloni: cosa cambia, quali cartelle esattoriali verranno cancellate

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy