Connettiti con noi

Ultime Notizie Economia

Concorso Agenzia delle Entrate, si cercano 900 assistenti tecnici: come candidarsi, quali sono i requisiti

Pubblicato

il

Il 'logo' dell'agenzia delle entrate bandi di concorso per lavorare con l'Agenzia

Concorso Agenzia Entrate. Un’opportunità lavorativa da non perdere per chi voglia mettersi alla prova e trovare un nuovo lavoro: la selezione pubblica si rivolge a diplomati, geometri e periti, e prevede l’assunzione delle risorse a tempo indeterminato presso gli uffici di tutto il territorio nazionale.

Entro quando presentare la domanda

La presentazione per la domanda di ammissione è possibile entro il 23 settembre 2022. Vediamo insieme i requisiti richiesti, come candidarsi, il bando da consultare e altre informazioni utili per voglia cimentarsi in questa prova di selezione. 

Sono, dunque, 900 i posti messi a concorso dall’Agenzia dell’Entrata per la seconda area funzionale, fascia retributiva F3, profilo professionale assistente tecnico, da destinare agli uffici dell’Agenzia delle Entrate per le attività relative ai servizi catastali, cartografici, estimativi e dell’osservatorio del mercato immobiliare.

Il concorso pubblico in questione, rientra a pieno titolo nel piano di assunzioni e concorsi Agenzia delle Entrate previsto per l’anno 2022 e che dovrebbe portare alla copertura di ben 2660 posti di lavoro suddivisi tra funzionari e assistenti. Ecco di seguito i requisiti per partecipare alle selezioni. 

Leggi anche: Chi sono gli hacker che hanno attaccato l’Agenzia delle Entrate

Chi può presentare domanda

Per quanto riguarda i requisiti richiesti, possono presentare la domanda di ammissione al concorso 2022 dell’Agenzia delle Entrate, entro i termini stabiliti, coloro che sono in possesso di:

  • uno dei seguenti titoli di studio:
    – diploma di istruzione secondaria superiore di geometra
    conseguito presso un Istituto tecnico per geometri statale, paritario o legalmente riconosciuto;
    diploma di istruzione secondaria superiore di Perito Industriale indirizzo Edile;
    diploma di maturità tecnica di Perito Industriale, ai sensi dell’articolo 1 della legge 2 febbraio 1990, n. 17, conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto;
    diploma di istruzione secondaria superiore afferente al settore “Tecnologico”, indirizzo “Costruzioni, ambiente e territorio”, secondo le confluenze di cui all’Allegato D del D.P.R. 15 marzo 2010, n. 88;
  • cittadinanza italiana;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • sono esclusi coloro che sono stati interdetti dai pubblici uffici, nonché coloro che sono stati destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, ovvero sono stati dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili;
  • l’Agenzia delle entrate si riserva la facoltà, in ogni momento della procedura, di escludere con atto motivato i candidati che abbiano riportato sentenze penali di condanna ancorché non passate in giudicato o di patteggiamento, tenuto conto dei requisiti di condotta e di moralità necessari per svolgere le mansioni proprie del profilo professionale di assistente tecnico, nonché del tipo e della gravità del reato commesso.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy