Connettiti con noi

Ultime Notizie Economia

Scadenze fiscali a dicembre 2022: il calendario dei pagamenti con le date

Pubblicato

il

Bonus mobili

Quali sono le principali scadenze fiscali previste per il mese di dicembre? Iniziamo col dire che l’anno si conclude con una serie di importanti appuntamenti: il saldo Imu e l’acconto Iva. Come ogni mese, inoltre, c’è l’invio degli elenchi Intrastat e gli adempimenti periodici relativi a Irperf, Iva e contributi Inps. 

Bonus 200 euro per partite Iva e professionisti: quando scade la domanda, come richiederlo

Quali sono le scadenze fiscali a dicembre? 

Il mese si apre con il pagamento dell’imposta di registro dovuta alle parti contraenti di contratti di locazione e affitto che non abbiano per il regime agevolato con la cedolare secca. L’imposta è dovuta per i contratti di locazione e affitto stipulati il primo novembre 2022 e rinnovati tacitamente con decorrenza dalla stessa data. Il pagamento deve essere effettuato mediante il modello F24. Invece entro il 15 del mese, sarà necessario provvedere all’emissione e alla registrazione delle fatture differite relative ai beni spediti o consegnati nel mese solare precedente e risultanti da un documento di trasporto o da un altro documento idoneo per identificare i soggetti tra i quali è stata effettuata l’operazione.

I contributi Inps (ma non solo) e il saldo Imu

Previste invece per il prossimo 16 dicembre due scadenze fiscali fondamentali: i contributi Inps, gli adempimenti periodici Iva e Irpef e il saldo Imu. Per quel che riguarda l’adempimento,  esso si applica ai sostituti d’imposta e alle partite Iva. Il secondo importante appuntamento fiscale da segnare in agenda è quello relativo al saldo Imu. Quest’ultimo si paga in base alle aliquote stabilite dal proprio comune. In merito va detto che se le aliquote 2022 sono aumentate rispetto a quelle dell’anno precedente, il contribuente sarà tenuto a versare anche il conguaglio ad integrazione dell’imposta pagata come acconto. 

Pagamenti, ‘salta’ l’obbligo di Pos fino a 30 euro: cosa cambia per le multe

Pagamento acconto Iva e Intrastat 

Un altro appuntamento da segnare in agenda è rappresentato dal pagamento dell’acconto Iva relativo all’anno 2022 che va pagato entro il 27 dicembre. Il pagamento va effettuato online attraverso il modello 24. Inoltre, gli operatori intracomunitari con obbligo mensile devono presentare gli elenchi riepilogativi Intrastat delle cessioni dei beni e delle prestazioni di servizi effettuati nel mese precedenti verso i soggetti UE. 

Dichiarazione Imu

Veniamo infine al 31 dicembre. In questo frangente, la dichiarazione Imu deve essere inviata all’Agenzia delle Entrate entro il 31 dicembre 2022 sia in modalità cartacea che telematica. Chi sceglie l’invio del modello cartaceo dovrà spedirlo tramite raccomandata senza ricevuta di ritorno. Il modello si può inviare anche tramite posta certificata. 

 

Obbligo Pos dai 60 euro: cosa cambia per i pagamenti con carte e bancomat

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com