Connettiti con noi

Life style

Missione Artemis 1, sabato si tenta il lancio: ecco a che ora e dove seguire l’evento

Pubblicato

il

Artemis 1: missione annullata

Missione Artemis 1. Una conferenza stampa attesissima quella di stanotte, tra il il 30 e il 31 agosto, da parte della NASA. L’apprensione è stata resa ancora più tagliente dal fatto che il primo tentativo di lancio, previsto per la giornata del 29 agosto scorso, non è andato proprio come previsto. Un problema al sistema di spurgo del motore 3 ha fatto slittare la missione a 40 minuti dall’aperta della finestra di lancio.

Il comunicato della NASA su Artemis 1

Questa notte la NASA ha annunciato la prossima finestra in cui si tenterà nuovamente il lancio di Artemis 1, la prima missione (un test dimostrativo senza equipaggio) del programma che riporterà l’uomo sulla Luna nei prossimi anni.

La finestra utile di lancio si aprirà alle 20:17 ora italiana di sabato 3 settembre e si chiuderà due ore più tardi.

Una decisione ”diversa” dalle aspettative

Una decisione che, in parte, ha lasciato spiazzati in molti, considerando il fatto che erano già state annunciate dall’agenzia aerospaziale statunitense gli slot di lancio alternativi in caso di problemi con il primo.

Gli slot disponibili erano quelli di venerdì 2 settembre e di martedì 6 settembre. Evidentemente non c’era il tempo sufficiente per risolvere il problema emerso nel sistema di spurgo legato al motore 3. Mentre il 6 settembre era, probabilmente, troppo in là come data. 

Leggi anche: Artemis 1, annullato il lancio di oggi per la Luna: problemi al motore

Slittata data di lancio: sabato 3 settembre

Modificare la data di lancio di un razzo non è cosa da poco. Si tratta d i un problema complesso per il semplice motivo che i corpi celesti sono in costante movimento e vengono modificate distanze e traiettorie. Dunque bisogna ricalcolare tutto, traiettoria, potenza e il resto.

Complessità del problema

Per fare un rapido esempio e comprendere la difficoltà nella riprogrammazione di un lancio, pensiamo che le finestre utili per raggiungere Marte si aprono ogni 2 anni circa. Altrimenti il viaggio sarebbe troppo lungo e dispendioso in termini di carburante e di tenuta degli astronauti anche. 

Incognite sulla prossima data

Ad ogni modo, le incognite non mancano mai quando si tratta di missioni così complesse. Infatti, anche se alla fine verranno superati tutti i problemi tecnici, non è comunque sicuro al 100 percento che sabato sera l’SLS e la navetta Orion partiranno alla volta dell’orbita lunare. L’incognita principale, questa volta, è legata alle condizioni meteo.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy