Connettiti con noi

Life style

WhatsApp e l’ultimo aggiornamento: arriva la funzione per messaggiare con se stessi

Pubblicato

il

WhatsApp ecco come fare per mandare i messaggi a se stessi

Non finiscono mai le sorprese di WhatsApp. Con i nuovi aggiornamenti della piattaforma di messaggeria istantanea, già da queste ora ci sarà la possibilità mi mandare messaggi a se stessi. Per quanto apparentemente bizzarra come cosa, una simile opzione è molto utile per utenti, che oltretutto l’hanno richiesta fortemente in questi anni: inviarsi documenti da aprire sull’app in un multi dispositivo, appuntarsi un qualcosa da tenere a mente e tanto altro. 

Messaggiare con se stesso su WhatsApp

Sta iniziando la diffusione in tutto il mondo di una nuova utile funzione per WhatsApp ovvero la possibilità di messaggiare con se stessi: anticipata da qualche settimana da test sulle versioni beta, la novità è comparsa nella versione 22.23.74 dell’app per iPhone (iOs) e anche nel corrispettivo 2.22.23.77 per Android. Il rollout è insomma iniziato e dovrebbe espandersi velocemente in tutto il mondo nel corso dei prossimi giorni. A cosa serve mandare un messaggio a se stessi? In realtà, è un’opzione chiesta da tempo e già ben presente sulle altre app rivali, che apre a diverse utili applicazioni pratiche.

Negli screenshot diffusi dai primi utenti che ne hanno notato la presenza, la capacità di inviarsi messaggi a se stessi è dimostrata dalla presenza del contatto You / Tu in vetta alla lista della rubrica personale, con tanto di foto profilo e eventuale status scelto. A differenza della parte telefonica, che naturalmente crea un loop e occupa la linea impedendo la comunicazione se si prova ad auto-chiamarsi, su WhatsApp si può fare tap su se stessi e si apre una sorta di auto-conversazione, che può tornare utile per esempio per:

  • inviarsi link di pagine, siti o portali da ricordarsi;
  • salvare note, appunti, numeri di telefono, frasi;
  • inviarsi foto, video o documenti poi da aprire anche in multidispositivo su computer o altri device connessi;
  • provare sticker o emoji.

Insomma, un territorio franco a disposizione dell’utente in sostituzione alle varie app come Evernote o Google Keep o Apple Note, che ha il grande vantaggio di essere comunicante in multipiattaforma tra i vari dispositivi compatibili. Di più: è anche possibile apporre un pin per avere la conversazione sempre in vetta all’elenco oppure creare una scorciatoia sulla home del dispositivo in uso, per richiamare subito l’auto-chat, basta una pressione prolungata sull’anteprima e scegliere rispettivamente la puntina oppure “crea collegamento diretto”. La funzione è in arrivo a breve, naturalmente è necessario aggiornare WhatsApp per Android o iPhone all’ultima versione dallo store (e per proteggersi dai bug recenti).

Non accetta la fine della storia e impugna un coltello contro la ex: denunciato minorenne

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy