Connettiti con noi

Anzio

Anzio, resti delle grotte della Villa di Nerone presi d’assalto dai bagnanti: allontanati dalla Polizia Locale (FOTO)

Pubblicato

il

Anzio, pur di prendere il sole sulle spiagge super affollate del litorale alcuni bagnanti non hanno esitato a sfruttare i resti archeologici delle Grotte della Villa dell’Imperatore Nerone. L’intervento della Polizia Locale ha però ripristinato il decoro con gli agenti che hanno fatto allontanare i bagnanti. 

Leggi anche: Anzio, fa il bagno in mare e si sente male: morta una donna

Transennati i resti delle grotte di Nerone ad Anzio

Quanto stava accadendo ha fatto scattare l’operazione della vice comandante della polizia locale di Anzio Nicoletta Perci. Vista infatti l’emergenza e la necessità di tutelare il sito archeologico di rilevanza mondiale e renderlo inaccessibile e invalicabile, i caschi bianchi hanno delimitato l’area insieme ai suoi agenti e fatto allontanare i presenti.

Leggi anche: Omicidio Anzio, riaprono tutti i locali tranne la Bodeguita: oggi le ultime ricostruzioni

La villa

L’area, in effetti, pur essendo di notevole pregio e considerando l’importanza archeologica del sito, non non era mai stata delimitata. Contestualmente è stato richiesto all’ufficio tecnico comunale di competenza di mettere barriere permanenti per evitare questi scempi e queste azioni irrispettose nei confronti del patrimonio storico culturale che, lo ricordiamo, ha oltre duemila anni di storia.

Anzio, ecco i grandi eventi dell’estate: arriva anche la ‘Minaccia Bionda’ Patty Pravo

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy