Connettiti con noi

Ardea

Elezioni Ardea, Luca Vita: ‘Elettori, non importa per chi, ma andate a votare’

Pubblicato

il

Luca Vita candidato Sindaco per Ardea alle comunali 2022

Elezioni Ardea. A una settimana dal voto – sia da quello già espresso al primo turno, sia da quello ancora da scegliere al ballottaggio – prendere la parola Luca Vita, candidato di tre liste civiche di Ardea. Vita ha ottenuto un onorevole terzo posto, con  il13,77% delle preferenze. Un ago della bilancia che peserebbe tantissimo, se solo decidesse di schierarsi da una parte o dall’altra. Cosa che però ha deciso di non fare.

Ricordiamo che al primo turno gli elettori – ben pochi, visto a votare sono stati solo il 40,9 degli aventi diritto, hanno scelto così: 41,73% Cremonini e 39.61% Zito. Due soli punti di scarto che rendono molto incerto il risultato finale. Nessun apparentamento: Luca Vita, forte del fatto che, comunque vadano le cose, avrà due consiglieri comunali seduti sugli scranni (lui e Nico Martinelli), ha preferito stare a guardare. Ma non è mancato l’invito al voto. Troppo alto il disinteresse dei cittadini nei confronti della politica e della vita amministrativa, soprattutto rispetto all’alto tasso di lamentela per i disservizi che ci sono.

Votazioni, la riflessione sul voto di Luca Vita

“Da domenica alle 23 esiste un’alternativa, un’interruzione nel lungo percorso a ostacoli che ha creato una frattura tra la nostra città e le persone che la vivono quotidianamente. Abbiamo scelto di concentrare le nostre energie proprio su quelle persone, sulla loro voglia di ricostruire un rapporto di fiducia con la loro terra e con chi la amministrerà nei prossimi anni”, ha dichiarato Vita. “Oggi la coalizione civica può finalmente rappresentare quel desiderio di alternativa all’interno del Consiglio Comunale. Lo farà continuando ad essere presente nelle strade e lavorando all’interno delle istituzioni per proseguire nel percorso di costruzione di una città diversa, più forte e vicina alle persone che chiedono dialogo”.

L’invito al voto

“Il nostro primo passo è quello di invitarvi a scegliere ed esercitare il vostro più grande diritto, nuovamente, recandovi alle urne domenica 26. Il 60% di astensione che ha caratterizzato questa tornata elettorale rispecchia proprio quella frattura che vogliamo contribuire a ridurre e poi colmare con il nostro impegno. Questa volta sarà possibile farlo, come cittadini, indicando quale dovrà essere la forza di governo”, ha proseguito il fuori neo consigliere, che non ha dato indicazioni di voto.

“Qualunque sarà il colore della prossima amministrazione, noi porteremo avanti il programma condiviso con i cittadini, attraverso un’opposizione seria, preparata e fedele a quanto promesso. Essere lì e farlo come ci avete chiesto è la nostra priorità”.

Il messaggio ai candidati al ballottaggio

Vita ha però lanciato un messaggio ai due candidati, che è quasi un’indicazione di voto.

“Riteniamo essenziale che la prossima consiliatura affronti alcuni temi sui quali fino ad oggi la politica cittadina si è mostrata debole e distante. Proviamo ad elencarli per aiutare i cittadini e le cittadine ad orientarsi e chiedendo ai due candidati di esprimersi in vista del ballottaggio.

  1. Completare l’opera di acquisizione a patrimonio pubblico di tutte le aree non ancora trascritte provenienti da convenzioni non completate (tutte le viabilità, incluse quelle nelle aree consortili, consentendo un accesso libero a tutto il demanio pubblico e agli arenili, per favorire un corretto rilancio del settore turistico ricettivo). Solamente una volta ultimati questi interventi riteniamo sia possibile intervenire sul Piano Regolatore Generale, per il quale occorrerà comunque un mandato e un consenso ampio da parte dei cittadini: questo esclude un sindaco eletto al ballottaggio da parte di un’esigua minoranza.
  2. Cambiare gestione delle aree verdi eliminando l’impostazione attuale dei bandi pubblici per garantire, a carico dell’amministrazione, fruibilità e cura dei parchi cittadini da realizzare in tutti i quartieri della città
  3. Realizzazione di politiche scolastiche volte a garantire ai bambini percorsi formativi di qualità sul territorio, dall’asilo alle scuole superiori, e la presenza di plessi anche in aree del comune oggi o in futuro sprovviste
  4. Ferrea opposizione ai progetti dell’inceneritore di Roma a Santa Palomba, della discarica a La Cogna e di ogni futura proposta che non sia compatibile con i moderni standard ecosostenibili
  5. Politiche sociali, strumento indispensabile per garantire pari opportunità a tutti i cittadini (e costruzione di una rete con le realtà associative del territorio) come priorità dell’azione amministrativa.

Chiediamo una chiara e seria presa di posizione ai due candidati alla carica di Sindaco per consentire ai nostri elettori di scegliere chi meglio risponderà alle nostre proposte. Continueremo a lavorare, rendendo partecipe ognuno di voi, per sostenere con forza il nostro programma e avere risposte dall’amministrazione.Siamo certi che continuerete a supportarci e se i nostri 2 consiglieri avranno al loro fianco tutti i 2080 elettori sarà possibile creare una nuova strada per la nostra città”.

Quindi, chi dei due appoggerà il programma di Luca Vita avrà, almeno in teoria, i voti dei suoi sostenitori.

Ballottaggio Ardea, chi siederà in consiglio se vince Zito o Cremonini: ecco le maggioranze a confronto

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy