Connettiti con noi

Cronaca

Controlli a tappeto sul litorale romano: 6 arresti, ecco i dettagli

Pubblicato

il

Un vasto controllo del territorio di Ostia, effettuato dai Carabinieri in collaborazione con militari specializzati, ha permesso l’arresto di 6 persone
Operanti nelle operazioni il Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Roma, i Carabinieri Cinofili di Santa Maria di Galeria ed un elicottero del Raggruppamento Aeromobili Carabinieri di Pratica di Mare. 

Leggi anche:  Mafia litorale, ecco chi controlla lo spaccio: da Torvaianica a Tor San Lorenzo italiani, albanesi e argentini si contendono le piazze

La prima operazione ad Acilia 

Una brillante operazione antidroga è stata portata a termine, nella giornata di ieri, dai Carabinieri della Stazione di Acilia. I militari da alcuni giorni stavano tenendo sotto controllo un’abitazione di via dei Monti San Paolo occupata da una coppia di 55enni che, negli ultimi tempi, aveva modificato in modo sospetto il proprio stile di vita. I Carabinieri, intuendo che nell’abitazione dei due stava avvenendo qualcosa di strano, si sono presentati con una scusa alla porta d’ingresso. Una volta in casa i Carabinieri hanno rivelato il vero scopo della loro presenza e, alla presenza dei proprietari, hanno perquisito l’appartamento.

Leggi anche:  Roma, giovani assembrati fuori un locale: ‘Non rispettano le distanze’, sanzionati 4 minorenni

L’attività investigativa ha consentito di rinvenire, abilmente occultata all’interno di vari mobili presenti nella camera da letto della coppia, quasi un chilogrammo di cocaina. La droga era già suddivisa in molteplici dosi pronte da vendere, nonché tutto il materiale per la pesa ed il confezionamento della droga. I due pusher sono così finiti in manette, venendo ristretti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, mentre la droga ed il restante materiale rinvenuto sono stati sequestrati.

Altri due arresti ad Acilia 

Sempre ad Acilia, su disposizione della Corte d’Appello di Napoli, i Carabinieri hanno arrestato un 73enne romano. L’uomo, già ristretto agli arresti domiciliari, è stato infatti condannato in via definitiva ad oltre 7 anni di reclusione per reati inerenti agli stupefacenti. Il malfattore è stato prelevato dai militari che lo hanno tradotto presso la casa circondariale di Rieti.

Leggi anche:  Torvaianica, prima le botte, poi le minacce di morte: arrestato marito violento

Un altro spacciatore è stato sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione del Tribunale di Roma. L’uomo, un pregiudicato 33enne condannato in via definitiva ad oltre 2 anni di reclusione, è stato rintracciato dai Carabinieri che lo hanno ristretto presso la sua abitazione di Acilia.

Gli arresti di Ostia e Fiumicino 

Agli arresti domiciliari è finito anche un 57enne di Ostia. L’uomo, era stato sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento nei confronti della sua ex per una lunga storia di molestie. I Carabinieri hanno però documentato numerose e reiterate violazioni della citata misura. Alla luce degli elementi di prova raccolti dai militari, il Magistrato, ritenendo chiaramente insufficiente il provvedimento adottato nei confronti del malfattore, ha disposto l’immediato arresto dell’uomo che è stato prontamente rintracciato dagli uomini dell’Arma.

Leggi anche:  Regione Lazio, prorogate le chiusure dei centri commerciali e delle grandi superfici di vendita nei festivi e prefestivi

Sempre in manette, su disposizione del Tribunale di Civitavecchia, è finito un 39enne di Fiumicino. L’uomo, era già agli arresti domiciliari a seguito di una serie di molestie nei confronti di una donna alla quale aveva affittato un’abitazione. L’aggravamento della misura è scaturito a seguito degli accertamenti effettuati dai Carabinieri della locale Stazione che, rispondendo alla richiesta d’aiuto della vittima, hanno puntualmente documentato al Magistrato i comportamenti minacciosi e violenti dell’uomo. Il malfattore, infatti, incurante delle restrizioni impostegli, ha in più occasioni molestato telefonicamente e minacciato di morte la donna, giungendo in un’occasione a presentarsi presso la casa della vittima e a danneggiarne la porta d’ingresso.

Leggi anche:  L’inseguimento della polizia lascia tutti a bocca aperta: momenti da film sul corso principale

Molteplici sono state le verifiche svolte anche negli esercizi commerciali del territorio, dove sono state rilevate, in alcuni casi, carenze igieniche, mancati controlli in materia alimentare e violazioni alle disposizioni per il contenimento dell’attuale emergenza epidemiologica: in tale contesto sono state elevate sanzioni per quasi 5.000 euro.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy