Connettiti con noi

Comune di Pomezia

Pomezia, il Consiglio Comunale dà il via libera al Piano di eliminazione delle barriere architettoniche

Pubblicato

il

Sede del comune di pomezia dove è stato approvato l'ordine del giorno contro il termovalorizzatore

Pomezia. È stato approvato nella giornata di oggi, in sede di Consiglio comunale, il Piano di eliminazione delle barriere architettoniche (P.E.B.A.) e il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (P.U.M.S.). Si tratta di strumenti mirati alla pianificazione e programmazione coordinata degli interventi ritenuti indispensabili alla piena accessibilità degli spazi e degli edifici pubblici e a facilitare la mobilità di tutti i cittadini.  

Approvato oggi il Piano di eliminazione delle barriere architettoniche

Il P.E.B.A. del Comune di Pomezia mira a definire obiettivi di qualità, puntando da una parte su iniziative di informazione sulla disabilità e di supporto ai disabili, dall’altra su azioni concrete di prevenzione alla formazione di nuove barriere architettoniche. Il Piano è concepito attorno al principio della gradualità degli interventi di eliminazione di barriere fisiche e percettive, ossia della scelta di alcuni interventi prioritari rispetto ad altri, altrettanto necessari, ma meno urgenti.

Il P.E.B.A. va a integrarsi in maniera sostanziale con il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile che individua interventi strutturali, mirati ad incentivare la mobilità ‘dolce’ attraverso lo sviluppo di una rete ciclabile connessa con tutti i principali poli di attrazione e con la stessa rete pedonale, attraverso la realizzazione di interventi di traffic calming e zone 30 che rendano più sicura e agevole la modalità di spostamenti delle persone. Il P.U.M.S. prevede inoltre il miglioramento dell’offerta del trasporto pubblico locale e dei parcheggi, necessario a decongestionare il traffico nelle zone urbane.

Il dettaglio

Il P.E.B.A. fa riferimento ad iniziative di tipo “attivo” e “passivo”. Le “misure attive” conducono alla formazione di un elenco di lavori finalizzati all’eliminazione degli ostacoli fisici e/o percettivi, differenziati per livelli di priorità, mentre le “misure passive” vanno a definire un nuovo approccio alla progettazione degli spazi collettivi, alla definizione di programmi di riorganizzazione delle funzioni interne, fino ad attività di sensibilizzazione sulle limitazioni della disabilità, e di informazione sugli effettivi fabbisogni delle persone con disabilità:

  • sostenere e sviluppare un modo diverso di concepire e progettare i nuovi spazi pubblici aperti e chiusi;
  • promuovere l’attivazione di campagne di sensibilizzazione al tema della disabilità e l’organizzazione di attività e iniziative inclusive;
  • promuovere e favorire attività e azioni di coordinamento e messa a sistema delle iniziative singole.

Leggi anche: Pomezia, il Comune celebra i 31 anni della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Cosa prevede il P.U.M.S.

Sviluppo della rete ciclabile

La rete ciclabile prevista dal Piano andrà a garantire una connessione tra tutte le principali polarità urbane con l’obiettivo di creare un unico circuito con la rete già esistente, pertanto la rete complessiva, considerando anche quella già in progetto per cui il Comune ha già ricevuto finanziamenti per la realizzazione, avrà una lunghezza complessiva pari a circa 61 Km.

Miglioramenti del Trasporto Pubblico Locale (T.P.L.)

Introdurre delle linee con frequenze adeguate per collegare nei giorni festivi il centro di Pomezia con la Stazione FS di Santa Palomba e il litorale; rafforzare il collegamento con Ostia che costituisce un hub di interscambio per raggiungere Roma in maniera alternativa alla S.S. Pontina; introdurre una nuova linea A/R da Pomezia centro per la Stazione FS di Santa Palomba che, dalla Laurentina, percorra l’itinerario di via di Valle Caia, alternativo a quello attuale di via della Solfatara; aumentare la frequenza delle linee da/per i poli residenziali e i poli scolastici negli orari di entrata ed uscita scolastica; rafforzare l’offerta estiva delle linee da/per il litorale.

Misure per aumentare la sicurezza stradale

Interventi di traffic calming: attraversamenti pedonali rialzati; allargamento dei marciapiedi per migliorare la visibilità in corrispondenza degli attraversamenti pedonali; eliminazione delle barriere architettoniche; perimetrazione degli stalli di sosta per migliorare l’organizzazione della sosta.

Sviluppo della sosta

Gli interventi previsti dal piano andranno a promuovere aree di sosta attrezzate con rastrelliere per le bici, pensiline degli autobus coperte e adeguatamente segnalate, servizi bike e sviluppo di sistemi ITS per il controllo, il monitoraggio e l’informatizzazione. Si prevede anche la piantumazione di alberi per rendere più ombreggiate ed esteticamente più appetibili le aree di parcheggio.

Progetto scuola – accesso sicuro

Per ogni scuola del territorio, qualora non presenti, si prevede di realizzare almeno un marciapiede su di un lato della strada per gli ultimi 200 m di accesso alla scuola da entrambe le direzioni.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy