Home News Cronaca Roma. Investita e uccisa a 18 anni, gli organi di Elena Baruti...

Roma. Investita e uccisa a 18 anni, gli organi di Elena Baruti donati a sei persone: ‘Un gesto d’amore deciso anni fa’

Ha lottato, ma a niente sono servite le richieste per donare il sangue perché Elena Baruti, la 18enne investita giovedì scorso sulla Nomentana, è deceduta in ospedale. Una ragazza come tante, una studentessa del Liceo Giulio Cesare di Roma, che è stata uccisa nel pieno della vita, falciata da un’auto in via Nomentana, all’altezza dell’incrocio con via di Sant’Agnese.

Quella vita che a lei è stata tolta Elena ha, però, deciso di donarla. Sì, perché sei persone ora vivranno grazie ai suoi organi: cuore, reni, fegato e pancreas che aiuteranno chi ne aveva bisogno. Un gesto immenso di amore e solidarietà, che la giovane aveva deciso diversi anni fa, quando a soli 16 anni aveva dichiarato di voler essere una donatrice di organi. 

Leggi anche: Incidente mortale sulla Salaria: due veicoli coinvolti, strada chiusa

Donati gli organi di Elena Baruti

Ci credeva molto in questo gesto d’amore ed è per noi molto importante comunicarlo agli altri, anche se stiamo attraversando un momento di grande dolore e sofferenza. L’unica cosa che in questo momento ci conforta è che la sua scelta rappresenti la salvezza per altre persone, che hanno ricevuto gli organi di nostra figlia e così ce la sentiamo ancora vicino” – queste le parole dei genitori di Elena riportate da Repubblica. Sei persone ora potranno vivere proprio grazie a Elena, grazie alla sua straordinaria generosità. Elena si è dimostrata una ragazza specialeha detto il direttore generale dell’Umberto I, Fabrizio d’Alba – Addolorato e colpito dalla sua tragica scomparsa, non posso non esprimere la mia ammirazione per una ragazza che a soli 16 anni aveva voluto fare una scelta di assoluto amore e solidarietà verso gli altri. Ai suoi familiari, ai suoi amici voglio esprimere tutta la mia vicinanza e solidarietà tenendo saldo nel mio cuor il valore e l’importanza di quanto scelto da Elena”.