Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Morte Maria Sestina Arcuri, sentenza ribaltata, è omicidio: condanna per il pugile di Roma

Pubblicato

il

Morte Maria Sestina Arcuri condannato per omicidio Andrea Landolfi

Non è ancora stata scritta la parola fine sulla morte della giovane parrucchiera Maria Sestina Arcuri. Sul banco degli imputati c’è ancora il fidanzato Andrea Landolfi, pugile romano 33enne, che dopo essere stato scarcerato adesso, in secondo grado, deve nuovamente fare i conti con l’accusa di omicidio. Per i Giudici infatti è stato lui, spingendola dalle scale, a provocare la morte della compagna. 

La morte di Maria Sestina Arcuri non è stata un incidente

Per la Corte d’Appello quanto accaduto il 2 febbraio del 2019 non è stato un incidente ma un omicidio. La coppia quel giorno si trovava nella casa della nonna a Ronciglione, nel viterbese, quando la ragazza, che aveva 26 anni, in circostanze finite poi oggetto dell’indagine, è precipitata dalle scale procurandosi delle ferite che risulteranno poi fatali. Per i Giudici però sarebbe stato il pugile romano a lanciarla giù per le scale di proposito rendendosi così responsabile dell’omicidio.

Roma, Omicidio Willy: al via il 28 marzo il processo d’appello

Andrea Landolfi condannato a 22 anni di carcere per omicidio, cosa ha stabilito il processo

Una tesi sempre respinta dall’atleta e dai suoi avvocati. Tanto che aveva trovato accoglimento considerando che nonostante l’iniziale arresto l’uomo era stato poi scarcerato ed era anche arrivata l’assoluzione in primo grado. In Appello tuttavia come visto tutto è stato ribaltato: i Giudici lo hanno condannato a 22 anni di carcere.

La testimonianza del figlio

Nella vicenda pesa anche la testimonianza del figlio di Landolfi che all’epoca dei fatti aveva appena 5 anni. In audizione protetta il piccolo avrebbe raccontato di aver assistito all’intera scena sostenendo che il padre avrebbe lanciato giù per le scale la 26enne causandone, di fatto, la morte. La sentenza di primo grado era arrivata nel luglio 2021 mentre ieri pomeriggio, dopo l’inizio del processo in appello due mesi fa, è arrivata la condanna che ha ribaltato il verdetto iniziale. 

Anzio, tentato omicidio: investito due volte un ragazzo 26enne. Voleva ucciderlo perché straniero

Chi l’ha visto?, stasera in tv, tutte le anticipazioni: la svolta nel caso dei coniugi Pasho

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com