Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, Bar devastato sulla Cassia dalla trans del caso Marrazzo: l’irruzione (armata), poi il raptus nel locale

Pubblicato

il

Natalie la trans del caso marrazzo devasta bar sulla cassia

Emergono i particolari in merito a quanto accaduto lunedì nel primo pomeriggio all’interno di un bar situato sulla Cassia dove una transessuale di origini brasiliane ha dato in escandescenze. Prima minacciando con un coltello il proprietario, poi prendendosela con gli arredi del locale mettendo tutto a soqquadro. Infine lanciando una sedia contro una delle dipendenti centrandola in pieno. A fermarla era stata poi la Polizia. 

Chi è Natalie la trans coinvolta nel caso Piero Marrazzo

A svelare l’identità dell’autrice di tanta follia – la persona, di 50 anni, è stata arrestata per tentata estorsione aggravata e danneggiamento come anticipatovi ieri – è oggi il Messaggero. Sì perché la trans non è nuova alla cronache: si tratterebbe infatti di Natalie, nome completo Josè Alexander Vidal Silva, ovvero la trans supertestimone al processo Marrazzo, il conduttore e politico finito al centro di uno scandalo nel 2009. Nell’ottobre di quell’anno venne infatti diffusa la notizia di un video girato da alcuni Carabinieri in cui Marrazzo, in quel periodo Presidente della Regione Lazio, appariva in compagnia proprio di Natalie in un appartamento dove c’era anche della droga; la trans divenne poi testimone al processo, conclusosi poi con la condanna in appello di tre Militari accusati di aver orchestrato un ricatto ai danni del Governatore.

Leggi anche: Roma, compito del ragazzo trans rifiutato dal Prof del liceo Cavour, insorgono gli studenti: “Basta transfobia”

Cosa è successo nel Bar di Via Casale Ghella

Tornando a quanto accaduto l’altro ieri i fatti risalgono a poco dopo l’ora di pranzo: la trans ha fatto irruzione nel locale di Roma, sito in Via Casale Ghella sulla Cassia, brandendo un coltello minacciando i proprietari. Nel parapiglia generale, in cui sono stati ribaltati tavolini e quant’altro, una dipendente, quella colpita dalla sedia, è rimasta contusa ed è stata medicata sul posto dal 118. Sulle motivazioni del gesto sembrerebbe, come spiega il quotidiano romano, ci siano questioni legati a presunti debiti di droga. E a quanto pare non era la prima volta che la 50enne si presentava all’interno del locale. Le indagini della Polizia proseguono.

Volano le sedie nel bar a Roma: trans irrompe armato di coltello e minaccia il titolare

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy