Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, il negozio cinese di casalinghi che vendeva (abusivamente) fuochi d’artificio: scattano sequestro e denuncia (FOTO)

Pubblicato

il

Sequestro fuochi d'artificio negozio cinese a Roma

Capodanno ‘sicuro’, controlli serrati delle forze dell’ordine per contrastare la detenzione e la vendita illecita di materiale esplodente e giochi pirotecnici pericolosi, al fine di prevenire gravi incidenti. Nelle ultime ore in particolare sono state portate a termine due diverse operazioni da parte dei Carabinieri che hanno portato complessivamente al sequestro di un ingente quantitativo di materiale pirotecnico (in alcuni casi pericoloso e non sicuro). Due le persone denunciate.

Negozio cinese vendeva ‘botti di capodanno’ senza autorizzazione

Nello specifico un cittadino cinese di 48 anni è stato deferito all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri della Stazione Roma Vitinia per il reato di vendita abusiva di materiale esplodente, poiché, all’esito di un controllo presso la sua attività commerciale – una rivendita di casalinghi e merceria – è stato sorpreso con 10 kg di artifici pirotecnici – di categoria F2 (vendibili solo da titolari di idoneità prefettizia, ndr), in violazione degli articoli 678 C.P. e 47 T.u.l.p.s.. 

Fermato con i fuochi d’artificio illegali ad Anzio

Nel secondo caso una seconda persona è stata invece fermata e denunciata ad Anzio, sul litorale romano. Qui, i Carabinieri della Stazione di Lavinio – Lido di Enea, hanno deferito un 30enne del posto che, fermato alla guida della sua auto e sottoposto ad un controllo, è stato trovato in possesso di numerosi artifici pirotecnici sprovvisti di etichetta e marchio CE, detenuti illegalmente e senza alcun titolo abilitativo alla vendita. In totale, i militari hanno sequestrato 9 manufatti artigianali, provvisti di miccia di accensione, del peso di totale di oltre 1 kg, e 7 batterie di fuoco da 100 colpi, del peso di circa 500 g ognuno.

Roma, i funerali show per il boss del narcotraffico Biagio Sparapano: fuochi d’artificio e lanci di rose

Il sequestro all’Eur

Nei giorni scorsi un’operazione analoga, anche se iniziata per un diverso motivo, era stata portata a termine nella zona dell’Eur a Roma. In quel caso, nel corso di una notifica del trasferimento in carcere per un 53enne già ristretto agli arresti domiciliarierano stati rinvenuti nell’appartamento 5 “cipolle” o “bombe carta”, 22 candelotti marchiati Kobra la cui vendita è soggetta ad una stringente normativa e 2 veri e propri fuochi pirotecnici. Tutto il materiale era finito sotto sequestro.

Ferrari e auto sportive ‘sgommano’ nel cimitero per il 22enne morto a 300 km/h sul GRA: e i fuochi d’artificio sotto al mega murale (VIDEO)

Eur: fuochi d’artificio di “contrabbando” in casa, candelotti e bombe carta, nei guai 53enne (FOTO)

 

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com