Ztl a Roma, in corteo contro l’ampliamento. Intanto slitta l’attivazione dei varchi

Pubblicato il
ztl

Niente ZTL in fascia verde a Roma, slitta al 2024 l’entrata in funzione dei varchi. Non si placano le polemiche.

Bisogna aspettare ancora un anno per vedere la ZTL in fascia verde nella Capitale. Roberto Gualtieri ha comunicato lo slittamento al 2024 per quanto concerne l’entrata in funzione dei varchi nelle Zone a Traffico Limitato. Il provvedimento avrebbe impedito a Diesel Euro 4 e benzina Euro 3 di circolare. Ci vorranno 365 giorni almeno per applicare il nuovo regolamento. Lo slittamento è alla base di un accordo fra Roma Capitale e la Regione Lazio.

Blitz dei Carabinieri a Ostia Antica: sequestrati 32 Kg di droga

ZTL a Roma, corteo contro l’ampliamento: Gualtieri rinvia l’attivazione dei varchi

Ci sarà una nuova delibera in ottemperanza a quella del 2022, le limitazioni – per il momento – saranno calmierate con dei bonus in riferimento ai veicoli più vecchi. L’obiettivo è instaurare un tetto di chilometri percorribili dentro la ZTL. Terminato il quale, in proporzione al tasso d’inquinamento causato, scatta la multa. I bonus, nello specifico, saranno una serie di ingressi a pagamento. Fin quando non verrà ufficializzata la nuova dinamica di circolazione.

La nascita della nuova ZTL non è esente da forti polemiche: i residenti delle zone colpite non escludono provvedimenti e mobilitazioni. Nonostante il rinvio del provvedimento ogni corteo e manifestazione di piazza è stata confermata. Compresa quella di questo pomeriggio a Piazza Vittorio. Una diatriba tutt’altro che risolta. Gualtieri si ritroverà con gli stessi problemi dopo aver preso tempo: un effetto boomerang che spera di mitigare con il favore delle settimane, anche se – dalla reazione dei comitati di protesta – sembra difficile.

Impostazioni privacy