Connettiti con noi

Cronaca

Roma, l’anziano di 82 anni che viveva una ‘doppia identità’ con documenti falsi: arrestato

Pubblicato

il

Anziano in attesa dell'ape sociale

L’uomo di 82 anni, ungherese, girava con una carta d’identità falsa per tutta la Capitale. E’ stato bravo a non farsi beccare per un sacco di tempo. L’uomo viveva con una ‘doppia identità’. Fino a quando, però, non è andato in un ufficio postale in zona Torre Angela. Come da prassi, sono stati chiesti i documenti. Senza timore, l’anziano li ha consegnati inconsapevole che il suo ‘trucco’ sarebbe finito presto. Il documento presentava delle anomalie che il direttore dell’ufficio ha notato subito. Ha quindi chiamato il 112, e, immediatamente sono arrivati gli agenti del commissariato Porta Maggiore. 

Leggi anche: Paura a Roma: 90enne investito da un’auto finisce in Ospedale

La storia 

Era una mattina come tante altre. La solita fila alle poste e il solito caos. Fino a quando però un uomo di 82 anni non ha spezzato la normale routine presentando un documento d’identità falso. Arrivato ad uno sportello ha consegnato una carta d’identità che ha recato non pochi dubbi al direttore dell’ufficio postale. Per avere conferma ha chiesto quindi un intervento degli agenti, che hanno confermato. 

Il direttore e i Carabinieri hanno potuto appurare che al numero del documento esibito dall’anziano di origini ungheresi, era abbinata un’altra carta di identità con foto e connotati diversi.

La doppia identità

Le immediate indagini, coordinate dal personale del VI Distretto Casilino, hanno permesso di accertare che l’uomo, nella stessa mattinata, era già riuscito, con quel documento, ad ottenere una carta Bancoposta. L’indagato, con diversi precedenti di polizia, nelle tasche interne della giacca che indossava aveva: 3 telefoni cellulari di diverse marche, la carta di identità che aveva esibito, la tessera sanitaria intestata alla stessa persona del documento, un bancoposta sempre con lo stesso nome e 6 biglietti di carta riportanti varie utenze telefoniche.

L’arresto

L’Autorità Giudiziaria ha quindi convalidato l’arresto per: “reati di indebito utilizzo e falsificazione di strumenti di pagamento diversi dai contanti, falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie o di altri, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi”.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy