Connettiti con noi

Cronaca

Attacco haker dalla Russia: “Stiamo per sferrare un colpo irreparabile all’Italia”

Pubblicato

il

Russia, attacco haker all'Italia

Guerra Ucraina. La cyber gang russa, denominata Killnet, in coordinazione con altri gruppi organizzati di concerto, ha provato diverse volte ad entrare nelle reti dei nostri ministeri per rubare dati. Uno degli ultimi attacchi verificati e registrati risale all’11 maggio scorso: non si trattò di un gesto dimostrativo, come sottolinea anche Repubblica, ma un atto terroristico in piena regola, volto a sottrarre dati sensibili all’Italia.

La cyber gang e le infiltrazioni in Italia

L’attacco, inoltre, durò qualche giorno. In alcuni casi, i nostri server hanno retto bene, come ad esempio quello della Polizia di Stato che ha respinto l’attacco con successo. Ma, in realtà, non sappiamo di preciso cosa sia andato in porto e cosa no: sono ancora in corso le verifiche. Non è, dunque, chiaro se l’attacco nei confronti del Ministero degli Interni abbia reso qualcosa ai rapinatori del web. 

Leggi anche: Russia, sanzioni sul gas. Draghi: “Preferiamo la pace o l’aria condizionata?”

Le indagini della procura di Roma

Sulla questione, stanno lavorando, in queste ore, i migliori investigatori in un’indagine complessa ed articolata, in cui l’ipotesi madre è quella dell’attacco di matrice terroristica. Una ricerca condotta dalla procura di Roma e coordinata da due dei pm italiani più esperti in questo tipo di reati: Eugenio Albamonte, che da anni si occupa di cyber, e Gianfederica Dito, che ha in piedi l’inchiesta sull’attacco alla regione Lazio.

L’ultimo messaggio di Killnet su Telegram

Le indagini e le apprensioni sul caso si sono fatte, poi, ancora più stringenti proprio nella giornata di ieri, quando, sui soliti canali Telegram impiegati da Killnet, è arrivato un messaggio perentorio: “Stiamo per sferrare un colpo irreparabile all’Italia”. Un attacco che, a quanto si apprende, sarebbe previsto proprio per la giornata di oggi, lunedì 30 maggio. Così, l’Agenzia per la Cybersicurezza che ha immediatamente diramato un alert, chiedendo di innalzare il livello di sicurezza.

La matrice politica

Ricordiamo, inoltre, che il collettivo Killnet è sulla carta autonomo, tuttavia, soprattutto da quando il conflitto in Ucraina è esploso, si è mosso fin troppo parallelamente con la propaganda di Putin, per colpire chiunque esprimesse sostegno a favore dell’Ucraina. Dunque, un terrorismo a cui si aggiunge la variabile politica con molta probabilità.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy