Connettiti con noi

Cronaca

Bonus terzo figlio: che cos’è, come funziona, importi e requisiti

Pubblicato

il

Bonus terzo figlio, al via le erogazioni. Tale indennità era prevista per le famiglie numerose: quelle che hanno, per l’appunto, almeno tre figli. Si tratta di una indennità disposta per sostenere i nuclei familiari che, proprio a causa del numero elevato di bambini a carico, devono sostenere spese molto alte. Quest’anno, le famiglie hanno presentato la domanda per i pagamenti dell’anno precedente, così come si faceva negli anni scorsi.

Ultimo anno di erogazione del bonus

Il 2022 sarà l’ultimo anno in cui si riceverà il bonus del terzo figlio, che, si specifica, è erogato a cadenza mensile. Questo perché quasi tutte le indennità di questo tipo sono state incluse nell’assegno unico.

In alcuni articoli precedenti avevamo parlato dell’Assegno Unico, che ha un valore variabile, a seconda del reddito ISEE e del numero dei componenti della famiglia. Ci sono anche alcuni bonus cumulabili all’Assegno Unico, come il bonus per l’educazione musicale. Il bonus terzo figlio, però, è da ora compreso nell’Assegno Unico.

Ecco da quando saranno disponibili i pagamenti

Fino al mese di dicembre 2022, le famiglie che hanno fatto domanda per il bonus riceveranno le indennità mensili. La data di erogazione del bonus terzo figlio non è fissa, può variare in base alla famiglia. Come riporta donna.nanopress.it, martedì 6 settembre è iniziata l’erogazione, ma diverse famiglie potranno ricevere il pagamento anche nei prossimi giorni. I pagamenti possono essere controllati sul sito dell’INPS, nella sezione dedicata al fascicolo previdenziale.

Chi ne ha diritto

Si specifica che avevano diritto al bonus terzo figlio le famiglie italiane, di altri stati europei con residenza in Italia o extracomunitarie con regolare permesso di soggiorno, con a carico 3 o più figli minorenni e con un reddito ISEE inferiore a 8.955,98. Il valore dell’indennità dipendeva da un calcolo preciso: 8.955,98 € – il reddito ISEE, il tutto diviso le 13 mensilità. Il valore massimo della mensilità è di 147,90 euro. Pertanto, avevano accesso al bonus nella sua interezza le famiglie con un reddito non superiore a 7.033,28 €.

Si ricorda che la domanda per l’Assegno Unico si può fare dal primo gennaio 2022 accedendo al servizio dal sito INPS con le credenziali SPID. Si potrà fare, inoltre, contattando da rete fissa il numero verde 803.164 o dal cellulare il numero 06 164.164, oppure attraverso i servizi telematici degli enti di patronato.

Bonus mamme disoccupate 2022 da 350€: requisiti e come richiederlo

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy