Connettiti con noi

Programmi TV e Spettacolo

Flavio Briatore: ‘Lo Stato deve darmi 12 milioni di euro di danni per lo yatch Force Blue messo all’asta’

Pubblicato

il

Flavio Briatore

Prima l’assoluzione nel terzo grado del processo per i reati fiscali, di cui era stato accusato, poi la richiesta che Flavio Briatore, imprenditore che spesso finisce al centro di polemiche, sarebbe già pronto a indirizzare allo Stato. L’uomo, infatti, come risarcimento danni per la messa all’asta del super lussuoso yatch Force Blu vorrebbe ben 12 milioni di euro

Perché Flavio Briatore chiede allo Stato 12 milioni di euro 

Ma torniamo indietro nel tempo. Il Force Blu, che gli era stato confiscato nel 2010, è stato venduto all’asta, dopo 11 anni dal sequestro. Ed è stato venduto a 7 milioni di euro, nonostante una perizia iniziale avesse valutato la barca di lusso 20 milioni. Ora, come riporta il Fatto Quotidiano, Briatore è pronto a chiedere la differenza tra il valore di mercato del suo yatch e il prezzo di vendita all’asta, che lui ha incassato. Quei 12 milioni di euro, insomma, sarebbero visti come ‘compensazione‘ perché la sua barca, secondo lui, è stata svenduta.

Cosa succederà ora

Secondo gli avvocati che seguono Flavio Briatore la vendita dello yatch non poteva avvenire prima della sentenza definitiva in Cassazione. Briatore, infatti, accusato di aver evaso il pagamento delle accise sul carburante dell’imbarcazione, alla fine è stato assolto. Ed è stata, così, annullata anche la confisca del Force Blue, che oggi è tornato al centro del dibattito. L’imprenditore milionario ha incassato i 7 milioni di euro, provento della vendita dal tribunale, ma ora è pronto a tutto. Anche a chiedere allo Stato altri 12 milioni di euro: ci riuscirà? O ci sarà il rigetto? 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy