Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Caro energia, settore terziario a rischio: 14mila euro di spesa in più

Pubblicato

il

stipendi e pensioni

La situazione in Italia sta diventando sempre più difficile. Il caro energia, sempre più caro, sta mettendo in crisi diversi servizi. In particolare, le aziende del settore terziario che, secondo un’analisi fatta da Confcommercio, dovranno affrontare un aumento della bolletta energetica del 2022 non indifferente. 

Leggi anche: Bonus 2022: tutti gli incentivi di quest’anno. Il vademecum completo

I dati Confcommercio

Secondi i dati diffusi da Confcommercio, la bolletta energetica del 2022 raddoppierà a 24 miliardi di euro contro gli 11 del 2021. La situazione attuale ha portato, inevitabilmente, degli aumenti non indifferenti a diversi settori. Alcuni dei quali sono stati messi in ginocchio dall’inflazione che sta annullando ogni speranza di crescita e ripresa. Come riporta anche laRepubblica, i ristoratori, tra elettricità e gas, dovranno affrontare 14mila euro di spesa in più. Una cifra che è salita solo nell’arco di un anno e che, purtroppo, non è destinata a scendere in tempi brevi. 

Il settore terziario in crisi 

La c.d “bolletta annuale” di elettricità è aumentata del:

  • settore alberghiero: +55.000 euro 
  • ristoranti: +8.000 euro
  • bar: +4.000 euro 
  • negozi di generi alimentari +18.000 euro 
  • negozi non alimentari: +4.000 euro 

La situazione è molto simile anche per quello che riguarda il gas dove bar, negozi e attività si trovano davanti una sfida che diventa giorno dopo giorno sempre più difficile. 

Leggi anche: Caro carburante, la situazione peggiora: le contromisure del Governo

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy