Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Disastro Roma-Lido, solo 3 treni in circolazione: attese di oltre 50 min e passeggeri lasciati a piedi

Pubblicato

il

Roma-Lido

Roma. Una giornata dopo l’altra e con lo stress alle stelle. Ogni volta è un inferno per i pendolari della Roma-Lido, soprattutto da quando ha cambiato nome, ma non la sostanza: ora, dal primo luglio scorso, si chiama Metromare, ma la sostanza rimane quella.

Giornata da inferno ieri sulla Roma-Lido

Ieri, in particolare, è stata una giornata particolarmente concitata per i passeggeri della linea, in centinaia fermi con attese bibliche dai 35 minuti (casi migliori) ai 50 min abbondanti. Corse soppresse, orari rimodulati, display che non coincidevano con gli arrivi. Insomma, un incubo peggiore del solito.

Solamente 3 treni: corse soppresse

C’erano solamente 3 treni a coprire l’intera tratta, e così la circolazione è andata avanti con estrema lentezza. Nessuna traccia, ieri dei due convogli di riserva che avrebbero potuto e dovuto garantire il servizio a 22, 23 minuti, come riporta anche il Messaggero. O ritardi, o anticipi, in orario mai. Infatti, alcuni treni sono passati con qualche minuto di anticipo lasciando a piedi decine di passeggeri.

Leggi anche: Disastro Metro A, B e C a Roma: scale mobili fuori uso e ascensori rotti, ecco la situazione

Ritardi

E, a peggiorare ancora le cose, è stato il fatto che le attese infinite sono avvenute proprio nella fascia oraria di punta: tra le sette e le otto di mattina, e con soli due convogli hanno superato anche i cinquanta minuti, come anticipato. 

Da Atac a Astral Cotral: niente cambia

Le cose cambiano, per rimanere sempre le stesse: la cosiddetta Metromare, insomma, va avanti a suon di disservizi. Dal passaggio, il 1° luglio scorso, da Atac a Astral Cotral, non. cambiato davvero nulla. Nuovo nome, stessi disagi quotidiani, a cominciare dalla disorganizzazione cronica e dalla mancanza di chiarezza. Come aveva più volte sottolineato il Comitato Pendolari: ”Tentano di mascherare l’assenza di treni sopprimendo alcune corse”.

I lavori di rinnovo della linea

Ricordiamo, inoltre, che da giovedì notte sono poi partiti i lavori di rinnovo della linea che andranno avanti fino a ottobre prossimo. Questi prevedono l’interruzione della linea tra Ostia Antica e Colombo, con l’impiego di navette sostitutive per coprire la tratta da Acilia al capolinea e viceversa. Ultima corsa da Porta San Paolo verso Ostia alle 19,18 e da Colombo verso Roma alle 20.

Il Comitato Pendolari vuole risposte

La situazione, insomma, non è di certo rosea per il prossimo futuro. Il Comitato Pendolari è scettico sui servizi sostitutivi, anche perché di chiarezza sulla vicenda ce n’è davvero poca: ”Ancora non sappiamo quali e quante saranno le navette sostitutive. Si tratta di bus urbani da quasi 100 posti o pullman turistici da 54/56? Sono una o due in contemporanea, o le tre minime necessarie per assorbire i passeggeri per Ostia scaricati ad Acilia da ogni treno? ”

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy