Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Green Pass, stop dal 1° giugno per viaggiare: tutte le nuove regole, cosa cambia dal 15 giugno

Pubblicato

il

L'aereo dove ora per viaggiare nonsarà necessario mostrare il Green Pass

Niente più restrizioni severe, regole rigide e misure impartite in ogni dove. Anche se la pandemia, purtroppo, non si può ancora dire del tutto sconfitta, gli italiani (e non solo) hanno imparato a convivere con il virus e da domani, anche per viaggiare, il Green Pass, quel certificato verde che si ottiene dopo la vaccinazione, il tampone o la guarigione, non sarà più necessario. Un passo in avanti, l’ennesimo, verso la normalità tanto agognata. 

Il Green Pass dal 1° giugno non servirà per entrare in Italia: le novità

E se dal 1° maggio scorso il certificato verde è stato abolito nei cinema, nei teatri, nei bar, nei ristoranti e nei mezzi di trasporti, ora a distanza di un mese si aggiunge un altro tassello: per viaggiare, infatti, non bisognerà portare con sé il documento. Da domani sarà possibile entrare in Italia senza Green Pass perché, di fatto, scade l’ordinanza del Ministero della Salute, che lo scorso 28 aprile aveva prorogato fino al 31 maggio l’obbligo, sia per italiani che stranieri, del documento verde.

Dove serve ancora il certificato verde all’estero? La lista dei Paesi 

Il certificato verde, però, è ancora obbligatorio per entrare in Germania, Francia, Spagna, Portogallo. Oltre l’Italia, invece, altri Paesi Ue hanno eliminato questa misura, come la Danimarca, Norvegia, Irlanda, Svezia, Croazia, Slovenia, Austria, Grecia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Bulgaria, Estonia, Lituania, Lettonia, Islanda, Lussemburgo e Svizzera.

Le nuove regole in Italia dal 15 giugno: cosa cambia per le mascherine

Un’altra data fondamentale da cerchiare in rosso sul calendario è quella del 15 giugno, quando terminerà l’obbligo vaccinale per gli over 50, le forze dell’ordine e i lavoratori della scuola.

Novità anche sul fronte ‘mascherine al chiuso‘, che dovrebbero essere eliminate in alcuni contesti: forse non serviranno più per accedere a cinema, teatri, palazzetti dello sport o per assistere a un concerto. Ancora non è chiaro se l’obbligo verrà abolito sui mezzi di trasporto, mentre è certo che la mascherina sarà necessaria a scuola, fino alla fine dell’anno scolastico e dovranno indossarla anche gli studenti all’esame di maturità

Quando verrà abolita la mascherina?

L’obbligo di indossare la mascherina, invece, resta fino al 31 dicembre in ospedali e RSA. Ora per tutti gli altri contesti bisognerà ancora decidere, capire come evolverà la situazione e quale sarà l’andamento della curva epidemiologica. Perché se è vero che si respira un po’ di normalità, è altrettanto verso che il virus continua a circolare, tra varianti e sotto-varianti. 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy