Connettiti con noi

Sociale

L’infettivologo Bassetti aggredito in un locale: coppia no-vax gli lancia un cocktail addosso

Pubblicato

il

Matteo Bassetti che parla del vaiolo delle scimmie

Le pandemie passano (si spera!), i virus si indeboliscono, ma i rancori, le rabbie represse e i malcontenti continuano a restare. Alle volte, poi, prendono una piega piuttosto violenta. Come nel caso dell’aggressione avvenuta nelle ultime ore ai danni dell’infettivologo genovese Matteo Bassetti.

Aggredito in un locale da ”coppia no-vax”

L’esperto è stato aggredito da una coppia no-vax che gli ha tirato addosso un cocktail in un locale di Santa Margherita Ligure mentre passava la serata con la moglie e un gruppo di amici. Un evento improvviso, durante una serata tranquilla e pacata, insomma. La coppia sembrerebbe averlo identificato da subito, appena entrato nel locale. Poi, successivamente, dopo tanto rimuginare, ha deciso di sferrare il proprio attacco. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno identificato gli aggressori.

Leggi anche: Allarme colera in Ucraina: quali sono i rischi per l’Italia. Bassetti: ‘Bisogna vaccinare i profughi’

Le dichiarazioni di Bassetti dopo l’aggressione

“Sono stanco di questi continui attacchi a me e alla mia famiglia. Sono francamente affranto e ormai senza parole. – ha dichiarato amaramente Bassetti. Poi, ha aggiunto: ”Io ho solo fatto il mio lavoro di medico spingendo le persone a vaccinarsi. Provo tristezza assoluta. Uno Stato che non sa tutelare e difendere i suoi medici, dopo quello che è capitato negli ultimi due anni, ha poco futuro”.

Lo sfogo anche su Facebook

Su Facebook, arriva poi lo sfogo definitivo mediante un post che ritrae il locale dove è avvenuta l’aggressione: ”Una aggressione no-vax vera in un momento di spensieratezza – così l’ha definita l’espero. ”Dopo una piacevole serata con amici in un noto locale di Santa Margherita Ligure vado a pagare il conto alla cassa. Mentre consegno la mia carta di credito per pagare il conto, da dietro mi arriva addosso un cocktail pieno di ghiaccio e del suo contenuto. I cubetti mi colpiscono la testa e il liquido mi corre lungo la schiena.”

”Penso a uno scherzo. Mi giro e vedo una coppia che mi guarda molto aggressivamente e dopo che gli chiedo cosa avessero fatto scappa dal locale. Fuori dopo che erano scappati lontani, i miei amici dopo averli seguiti gli chiedono perché lo avessero fatto. I due gridano che io sono quello “che ha fatto le punturine che hanno ammazzato un sacco di gente” e che mi meritavo di essere colpito e aggrediti.”

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy