Connettiti con noi

Ultime Notizie

Manovra Meloni, quali sono tutti i bonus 2023: dalle bollette alle pensioni

Pubblicato

il

si sta discutendo nel corso di queste ore la prima manovra del governo Meloni

È stata varata la Manovra 2023 dal Consiglio dei ministri, una serie di interventi per 35 miliari di euro. Molte sono le misure dirette a sostenere famiglie e imprese. Si tratta di una serie di novità che vanno a sostenere soprattutto la gente comune in un periodo di sofferenza economica a causa dell’inflazione. Ma andiamo a vedere nel dettaglio in cosa consistono le misure adottate.

I bonus adottati a sostegno delle famiglie 

Il Bonus Bollette è stato prorogato anche per i primi tre mesi del 2023 con un aumento della soglia fino a 15mila euro. Le famiglie possono fare richiesta inviando la dichiarazione sostitutiva unica all’Inps purchè abbiamo un reddito di 20mila euro e almeno 4 figli a carico.

Per i redditi fino a 15mila euro annui è prevista la carta Risparmio spesa che verrà gestita dai Comuni ed è destinata all’acquisto di beni di prima necessità da utilizzare nei punti vendita che aderiscono all’iniziativa.

È stato introdotto il bonus gemelli, un sostegno di 100 euro da corrispondere fino al compimento dei 3 anni di età. Oltre all’assegno unico, una somma raddoppiata da 100 a 200 euro per quelle famiglie con 3 o 4 figli a carico.

Le agevolazioni per le pensioni

Per le pensioni, invece, è prevista una decontribuzione del 10% sullo stipendio per coloro che stanno terminando il loro percorso lavorativo ma vogliono continuare a lavorare. Un riconoscimento, denominato Bonus Maroni, per chi rinvia il pensionamento nonostante abbia raggiunto i requisiti. Un incremento del 9.19% sullo stipendio, con una pensione che resta invariata al momento del raggiungimento dei requisiti necessari.

Sempre per le pensioni gli assegni minimi saliranno del 20%, così da assicurare ai pensionati con assegni minimi pari a circa 523,38 euro un aumento di 104 euro l’anno.

Bonus tv, decoder e tampon tax

Ancora da verificare se il Bonus Tv e decoder verrà rinnovato. Una misura che prevedeva l’acquisto di televisioni previa rottamazione degli apparecchi non conformi per il rinnovo del quale è stato comunque previsto un finanziamento di 100 milioni di euro.

È previsto un altro Bonus decoder con un solo contributo del 20%, pari a un massimo di 100 euro, per le famiglie che rottamano una vecchia Tv per acquistarne una nuova, e un contributo di 30 euro per famiglie con Isee fino a 20mila euro.

Per la Tampon Tax , ossia l’aliquota ordinaria Iva su assorbenti e prodotti per l’infanzia la quota scende dal 10 al 5%.

Decreto aiuti del Governo Meloni: superbonus al 90%, dal caro bollette alle pensioni, le novità

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy