Connettiti con noi

Ultime Notizie

Il piccolo Matias ucciso dal padre a soli 10 anni: ”Soffocato con scotch sulla bocca e accoltellato”

Pubblicato

il

Vetralla

Gli aveva tappato la bocca con lo scotch, e poi gli aveva inferto 3 coltellate mortali. È stato condannato all’ergastolo Mirko Tomkow, il 45enne che lo scorso 16 novembre ha ucciso il figlio Matias a coltellate. Dunque, carcere a vita per Tomkow, già recluso nel carcere di Mammagialla dai giorni successivi al brutale assassinio.

Sentenza di primo grado per l’omicidio di Matias: ergastolo

Dopo quasi due ore intense in camera di consiglio, è arrivata la sentenza: la corte d’Assise di Viterbo, intorno alle 13.50, ha pronunciato la sentenza di primo grado: Mirko Tomkow ha ucciso il figlio Matias e per questo è stato condannato alla pena dell’ergastolo. Tomkow, quando si è consumato il delitto, aveva anche un divieto di avvicinamento alla compagna, nonché un allontanamento dalla casa di famiglia.

Leggi anche: Matias, tragedia annunciata. Il padre diceva al bambino: «Tua madre è una put… le darò fuoco»

La pm: ”omicidio premeditato”

Per la Procura, dunque, è omicidio premeditato, accogliendo la richiesta della pm Paola Conti, che nel corso della sua lunga requisitoria ha ripercorso passo dopo passo i fatti avvenuti a Cura di Vetralla.

La pm Conti, nel corso della prima udienza, aveva dichiarato: “L’accusa ha il compito e il fine di dimostrare come Mirko Tomkow, già destinatario di un provvedimento di allontanamento della casa familiare e di un divieto di avvicinamento, si sia recato presso l’abitazione della moglie con premeditazione per vendicarsi di lei, cagionando la morte del piccolo Matias, maturando il suo proposito criminale poiché colpito nell’orgoglio per la perdita del possesso della donna, e ha privato della vita il figlio con coltellate e apponendo un nastro sulla bocca determinando la sua morte per asfissia”

L’accusato: ”Mi dava fastidio che urlasse”

L’accusato, ascoltato in aula, aveva detto al tempo affermato: “Matias mi diceva ‘vai via, non puoi stare qui’. Mi dava fastidio che urlasse. Gli ho messo lo scotch sul viso”. Ma sul corpo del piccolo, oltre allo scotch, sono state inferte tre evidenti e mortali coltellate.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy