Connettiti con noi

Cronaca Nettuno

Nettuno, le urla dalla casa, i vicini chiamano i Carabinieri: 54enne ubriaco e drogato picchiava i familiari, voleva i soldi per la droga

Pubblicato

il

Carabinieri ambulanza per incidente mortale

Era diventato il terrore dei propri familiari a causa dei continui comportamenti violenti nei loro confronti. Botte, minacce, il tutto, spesso, in preda ad alcol e droga, gli stessi motivi che lo spingevano a chiedere continuamente soldi. E così un uomo di 45 anni, peraltro già ristretto ai domiciliari, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Nettuno. Dovrà rispondere dei reati di atti persecutori, lesioni aggravate, tentata estorsione e minacce aggravate nei confronti degli anziani genitori e di altri componenti della famiglia.

Lite familiare a Nettuno

In particolare, l’ultimo episodio si è verificato lo scorso 3 giugno quando i Carabinieri sono intervenuti presso l’abitazione dell’uomo dove i vicini, preoccupati dalle urla con richieste di aiuto, hanno allertato il 112 segnalando una violenta lite in corso.

L’uomo era ai domiciliari per droga

I militari intervenuti, dopo aver placato gli animi, hanno eseguito un approfondito controllo ed hanno rinvenuto diverse piante di marijuana, motivo per il quale il 54enne era finito agli arresti domiciliari in una casa adiacente a quella dei genitori.

Leggi anche: Era ricercato per maltrattamenti in famiglia: 44enne beccato ad Ardea, stava seduto ‘comodamente’ al Bar

Papà vessato dal figlio chiede aiuto in Caserma

Ma a distanza di pochi giorni dall’accaduto l’anziano padre si è presentato in caserma ed ha chiesto aiuto ai Carabinieri. Quanto avvenuto appena tre giorni prima infatti non era stato un caso isolato. Il genitore ha così denunciato le continue aggressioni e vessazioni messe in atto dal figlio contro di lui e contro tutti i suoi familiari. I Carabinieri, a quel punto, lo hanno rasserenato
garantendo un immediato intervento.

Le violenze a causa delle richieste di denaro per la droga

Nel corso di un lungo colloquio, i militari hanno appreso che il figlio, in svariate occasioni,
spesso in preda ai fumi dell’alcool e sotto l’effetto di sostante stupefacenti, aveva
aggredito e picchiato i suoi familiari spesso pretendendo la dazione di somme di denaro
da reimpiegare per acquistare droga. 

In tale contesto, i militari hanno dato sviluppo alle indagini raccogliendo gravi indizi di
colpevolezza nei confronti dell’uomo, in particolare, per aver ripetutamente minacciato e
molestato i suoi familiari provocando un grave e perdurante stato di ansia e di paura
all’anziano padre e timore per l’incolumità propria e dei suoi congiunti, inducendoli a
cambiare le abitudini di vita.

Leggi anche: Infermiere in fuga dopo l’accusa di maltrattamenti in famiglia: fermato (dopo mesi) sul posto di lavoro

L’arresto

Torniamo così all’epilogo di questa storia che ci mostra l’ennesimo contesto difficile al livello familiare nelle nostre città. L’intervento dei Militari, al quale è seguita una meticolosa attività di indagine per ricostruire con esattezza quanto avveniva tra le mura domestiche, hanno così posto fine al terrore cui erano costretti i parenti del 54enne. I Carabinieri di Nettuno, dando seguito all’ordinanza emessa dal Tribunale di Velletri di custodia in carcere, si sono presentati ieri pomeriggio alla porta di casa del 54enne. Tuttavia l’indagato, in attesa del rito per direttissima, si trova nuovamente agli arresti domiciliari.

Donna morta a Roma, fermato il compagno: l’ombra dei maltrattamenti in famiglia

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy