Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, bonifica Parco Centocelle. Gualtieri: ”Imporrò agli autodemolitori di avviare lavori”

Pubblicato

il

Incendio a Centocelle

Roma. L’area della Togliatti, quella occupata dagli autodemolitori nel Parco di Centocelle, dovrà essere completamente bonificata da detriti e rifiuti. Si tratta di un passaggio fondamentale, nonché necessario, per restituire ai cittadini uno dei polmoni verdi della Capitale dopo il rogo che lo ha interessato durante questa estate. 

L’incendio che distrusse il polmone verde romano

L’incendio, i romani lo ricorderanno, fu devastante. Le fiamme si propagarono lo scorso 9 luglio, in piena estate, con roghi vasti che distrussero gran parte dell’area est dell’area verde. Nei giorni successivi i rilevatori piazzati in zona rilevarono livelli di diossina altamente nocivi. Non furono giorni facili per i cittadini. 

Gualtieri firma l’ordinanza per la bonifica

Ora, Roberto Gualtieri ha firmato l’ordinanza commissariale per gli autodemolitori, in qualità di commissario straordinario per il Giubileo, una decina di giorni fa, in concomitanza con il sopralluogo effettuato con l’assessora Alfonsi e i presidenti dei due Municipi interessati dal maxi incendio. Le sue parole sono state:  “Ho firmato l’ordinanza commissariale sugli autodemolitori. Quindi, adesso, imporrò agli autodemolitori di avviare e realizzare la bonifica della loro parte”.

”Riqualificare la zona”

Parole che hanno restituito qualche speranza sull’argomento, durante il sopralluogo al Parco Centocelle, per verificare lo stato di avanzamento degli interventi di bonifica dell’area colpita. Poi, sempre in quella occasione, aveva dichiarato: “Con questo altro intervento si realizzerà un altro pezzo del nostro lavoro, non solo per affrontare la situazione drammatica che era sotto gli occhi di tutti con l’incendio, ma anche per proseguire il nostro lavoro di riqualificazione e completamento del parco di Centocelle”, ha aggiunto Gualtieri.

Leggi anche: Incendio Centocelle, autodemolitori verso la delocalizzazione: andranno in ‘aree idonee’

L’iter per la bonifica del Parco di Centocelle

Come normalmente si procede in questi casi, sarà avviata la procedura attraverso la presa in esame dei piani che verrano presentati dalle ditte interessate (i 15 autodemolitori coinvolti, in sostanza), le quali dovranno, dunque, presentare un apposito piano di rimozione dei rifiuti che dovrà essere inviato al commissario straordinario di Governo – Gualtieri stesso – e anche agli uffici interessati di Arpa Lazio

Gli step prima dei lavori

La documentazione dovrà essere articolata e dettagliata. Soprattutto, dovrà tenere conto di tutte le indicazioni sulle modalità di intervento, le operazioni di recupero e di smaltimento cui i rifiuti saranno sottoposti. Oltre a ciò, non dovranno mancare i nominativi e gli estremi autorizzativi delle ditte che effettueranno il trasporto e degli impianti cui i rifiuti saranno destinati. E, ovviamente, perché nulla venga lasciato al caso, anche un cronoprogramma delle realizzazioni e degli step necessari al compimento della bonifica. Gualtieri ed Arpa dovranno accertarsi che le linee guida vengano rispettate. Poi, si potrà iniziare con il lavori veri e propri. 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy