Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, incinta e non vaccinata muore di Covid a soli 28 anni: nascita prematura

Pubblicato

il

neonato

Roma. Una vera tragedia, quella comunicata dall’Ospedale Policlinico Umberto I di Roma nelle ultime ore. Hanno fatto di tutto per salvarla, ma senza l’opportuna protezione vaccinale le complicazioni per la giovane madre si sono subito rivelate fatali.

Leggi anche: Positivo al Covid il no vax Ugo Fuoco, esultò per la morte di Sassoli

Morta a 28 a Roma: lascia il suo neonato

Una ragazza di soli 28 anni, incinta, ma non vaccinata, è morta oggi in ospedale. I medici hanno fatto di tutto per salvarle la vita, a lei al suo bambino. Il neonato, fortunatamente, si è salvato. E’ stato possibile farlo nascere prematuramente per impedire danni agli organi. Ora sta bene ed è estubato.

Leggi anche: Nuovo decreto Covid, quando arriva e cosa cambia da febbraio 2022: tutte le novità

Vaccinarsi in gravidanza

E’ necessario ricordare sempre, e una notizia di questo tipo non fa che incrementarne la necessità, che la vaccinazione in gravidanza è consigliata dal Ministero della Salute fin dal primo trimestre. Il 18 gennaio la task force dell’Ema (Agenzia europea di farmacovigilanza) ha rinnovato l’invito a tutte le future mamme. Come ha sottolineato più volte l’Ema: “I vaccini a mRna contro il Covid non causano complicazioni durante la gravidanza, né alla madre nè al bambino”. Tale affermazione proviene da una revisione dettagliata di diversi studi che hanno coinvolto circa 65mila donne in gravidanza in diverse fasi. La vaccinazione serve anche ad evitare che i neonati rimangano senza la propria madre, o i genitori. 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy