Connettiti con noi

Ultime Notizie Economia

Bonus Benzina senza ISEE: come funziona e a chi spetta

Pubblicato

il

Bonus Benzina: 200 euro carburante

Bonus Benzina. La pandemia è quasi alle spalle, ma è stata subito rimpiazzata da un guerra che sta assumendo sempre di più una dimensione globale.

Gli effetti della guerra e della crisi energetica

In Italia, ad esempio, gli effetti sono immediatamente tangibili, e l’inflazione sta raggiungendo livelli preoccupanti. La conseguenza più immediata è che il costo della vita sta salendo sempre di più, lasciando indietro famiglie e lavoratori.

La causa, come anticipato, è evidente: il costo dell’energia e del carburante è salito ormai alle stelle per il conflitto in Ucraina. E il governo, nel tentativo di sedare e calmierare questa ferita, ha introdotto una norma tesa ad eliminare il costo delle accise dal prezzo della benzina, diesel e gas.

Leggi anche: Bonus Bollette Luce e Gas 2022: come funziona, importi e a chi spetta

Voucher da 200 euro per il carburante

A queste misura, importante se proviamo a ricordare i prezzi a cui era schizzato il carburante, ne è stata poi affiancata un’ altra nella formula di un bonus, come tanti in questi ultimi tempi. Si tratterebbe di un incentivo pari a 200 euro per i dipendenti delle aziende del settore privato. Di recente, però, FdI ha proposto di estendere questo beneficio ad una platea più ampia per facilitare ed aiutare molte più persone in difficoltà.

La proposta in Senato

Di recente, durante una correttiva proposta in Senato da Fratelli d’Italia, si è proposto di estendere il bonus dei 200 euro anche ai datori di lavoro delle aziende private, e tra l’altro senza che sia necessario presentare alcun ISEE per godere dell’incentivo. In questo modo i soldi potrebbero andare davvero a tutti i lavoratori del settore privato e senza nessuna distinzione di reddito.

Molti dubbi a riguardo

Ovviamente non sono pochi i dubbi circa la proposta, dal momento che i soldi potrebbero quindi finire indistintamente anche nelle mani dei grossi capitani d’azienda, con le loro Ferrari e Lamborghini, dal momento che il reddito non verrebbe preso in considerazione. Che faccia farà il benzinaio quando vedrà un conducente di Lamborghini pagare il pieno il sussidio statale?

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy