Connettiti con noi

Ultime Notizie Economia

Fondo perduto da 130 milioni di euro con il Decreto Aiuti: requisiti e come richiederlo

Pubblicato

il

Scappa con lo stipendio moltiplicato per errore

Gli effetti economici e sociali della guerra in Ucraina continuano a farsi sentire. Il Decreto Aiuti ha come obiettivo proprio quello di alleviare le sofferenze delle famiglie ma anche delle imprese che a causa del rincaro dei prezzi sono costrette a ridimensione budget e spese. 

Tra le varie misure adottate dal governo, ne è un esempio il bonus ‘una tantum’ da 200 euro, c’è anche un fondo da 130 milioni di euro da destinare alle imprese nazionali. Cerchiamo adesso di capire di che cosa si tratta e quali sono i requisiti per ottenerlo.

Leggi anche: Decreto Aiuti, bonus di 200 euro a lavoratori e pensionati: requisiti, come arriva e quando

Fondo perduto da 130 milioni di euro: a chi si rivolge e requisiti

Come si legge nel Decreto, i contribuiti sono destinati a tutte quelle imprese che a causa della guerra in Ucraina hanno avuto negative ripercussioni economiche che, molto semplicemente, si traducono in perdite di fatturato. le realtà che possono beneficiare del fondo sono le piccole e medie imprese, diverse però da quelle agricole. Ma quali sono i requisiti per accedere al fondo? 

  • aver realizzato negli ultimi due anni operazioni di vendita di beni o servizi compreso l’approvvigionamento di materie prime o semilavorati con l’Ucraina, la Federazione russa e la Repubblica di Bielorussia, pari almeno al 20% del fatturato aziendale totale;
  • aver sostenuto un costo di acquisto medio per materie prime e semilavorati nel corso dell’ultimo trimestre antecedente la data di entrata in vigore del presente decreto incrementato almeno del 30% rispetto al costo di acquisto medio del corrispondente periodo dell’anno 2019; oppure, per le imprese nate nel primo gennaio 2020 rispetto al costo di acquisto medio del corrispondente periodo dell’anno 2021;
  • aver subito nel corso del trimestre antecedente alla data del presente decreto un calo di fatturato di almeno il 30% rispetto allo stesso periodo del 2019. 

Importi e come fare domanda

L’importo che viene riconosciuto alle imprese va calcolato applicando una percentuale pari alle differenza tra l’ammontare medio dei ricavi relativi alla data di entrata in vigore del decreto e l’ammontare degli stessi ricavi riferimenti allo stesso trimestre del 2019. La percentuale dell’importo viene determinata nel seguente modo:

  • 60% per i soggetti con ricavi relativi al periodo di imposta 2019 non superiori a 5 milioni di euro;
  • 40% per i soggetti con ricavi relativi al periodo di imposta 2019 superiori a 5 milioni e fino a 50 milioni di euro; 
  • per le imprese nate nel primo gennaio 2020 il periodo di imposta di riferimento è quello relativo all’anno 2021. 

Va tuttavia ricordato che i contributi non possono però superare l’ammontare massimo di 400mila euro per singolo beneficiario. Invece, le modalità di inoltro delle domande e tutte le caratteristiche inerenti la possibilità di usufruire del fondo perduto verranno definite con un decreto del ministero dello sviluppo economico.

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy